L’Akademia Sant’Anna cerca il riscatto ospitando Siracusa. Gueli: “I conti si fanno alla fine, non serve guardare la classifica”

LEAD_BASE_ALD
Credits foto: Pagina Facebook “Foto da altri campi”

Di Redazione

Con la voglia di riscattare la sconfitta al tie-break di sabato scorso contro Reghion, l’Akademia Sant’Anna ospita sabato pomeriggio alle 18 alla palestra Juvara la Paomar Siracusa. Le siracusane, che in classifica sono un punto sopra la zona play out, sono reduci da quattro sconfitte consecutive, l’ultima rimediata in casa contro Torretta e vogliono vendere cara la pelle. In casa messinese la settimana è trascorsa analizzando la gara contro Reghion.

«Come ogni partita, sia vinta che persa – afferma il libero Rossana Guelitraiamo delle conclusioni e analizziamo cosa è andato bene e cosa è andato male. Contro Reghion abbiamo giocato una pallavolo di alto livello. Stiamo cercando di raggiungere un livello di gioco che in nessuna serie B2 esiste. Purtroppo, nel volley, ci sono vincitori e vinti. Noi non ci arrendiamo perché, società ed atlete, abbiamo un sogno in comune e cercheremo fino alla fine di fare bene».

La classifica dice comunque che la distanza dal primo posto è risicata. «È un punto che ci divide, ma noi non dobbiamo guardare loro, bensì cercare di continuare a vincere come abbiamo fatto nel girone di andata. I conti si fanno alla fine».

Quindi testa alla prossima partita contro Siracusa. «Dobbiamo portarci dietro il positivo delle partite precedenti e imparare dal negativo. Provando a mettere in campo sempre la miglior prestazione possibile. Contiamo anche nell’apporto del pubblico e voglio lanciare un appello: continuate a sostenerci come avete fatto sinora, tutti insieme verso un unico obiettivo. La nostra vittoria dipende anche da voi»

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_Alfapaint_istit