Firenze in caduta libera, la Bosca S.Bernardo Cuneo festeggia in tre set

LEAD_BASE_ALD
Foto Cuneo Granda Volley

Di Redazione

Davanti ai 1742 del Pala UBI Banca la Bosca S.Bernardo Cuneo torna al successo dopo le due sconfitte consecutive con Brescia e Chieri e supera Il Bisonte Firenze con una prova solida in tutti i fondamentali. Dopo i primi due parziali conquistati con autorevolezza le ‘gatte’ hanno saputo resistere al timido tentativo di rimonta delle ospiti nel terzo set e hanno chiuso i conti sul 3-0. Sempre più in crisi le toscane, che vedono avvicinarsi proprio Cuneo a un solo punto di distanza.

La cronaca:
Coach Pistola schiera Cambi in regia, Van Hecke opposto, Candi e Zambelli al centro della rete, Markovic e Ungureanu schiacciatrici, Zannoni libero. Coach Cervellin risponde con la diagonale Dijkema-Nwakalor, Alberti e Fahr al centro, Daalderop e Foecke in banda, Venturi a difendere la seconda linea.

Parte forte la Bosca: 4-0 con due punti di Van Hecke (un attacco e un ace), uno di Markovic e un errore di Nwakalor. Fast di Zambelli, Cambi di seconda: 7-2 per le ‘gatte’. Le padrone di casa mantengono un vantaggio rassicurante (10-5) e sull’11-5 siglato da Ungureanu coach Cervellin chiede il primo time out del match. Ancora Ungureanu sfrutta bene le mani del muro dopo un’alzata in bagher rovesciato (12-5). Zannoni difende, Ungureanu è implacabile: 14-7. Ancora la scatenata schiacciatrice rumena per il 15-7.

Markovic a segno per il 18-8 ed è nuovamente time out per le ospiti. Il Bisonte Firenze prova ad accorciare grazie a un muro di Foecke e un attacco in rete di Markovic (19-11), ma ci pensa la pipe di Van Hecke a riportare le gatte sul più nove. Mani out di Markovic, monster block di Van Hecke: 22-13 per Cuneo, che appare in controllo del set. A porre il sigillo sul primo parziale è un tocco di Cambi di seconda: 1-0 (25-16). Autentica mattatrice è Adelina Ungureanu, autrice di 6 punti con il 75% in attacco.

In avvio di secondo parziale la squadra di casa prova subito a scappare grazie a Zambelli e Van Hecke, che va a segno dopo una grande difesa di Zannoni: 6-3. Un’infrazione di Ungureanu al servizio e un punto di seconda di Dijkema riportano sotto le bisontine, poi arriva la pipe di Ungureanu (7-5). Van Hecke la imita per il 9-6, poi arriva il monster block firmato Markovic. Zannoni vola, il pallonetto di Van Hecke cade: 14-9 per le ‘gatte’. La stessa Van Hecke va a punto dai nove metri. Il Bisonte Firenze ricuce grazie a due punti consecutivi di Foecke, che sul 16-13 inducono coach Pistola a fermare il gioco per la prima volta nel match.

A fermare il tentativo di rimonta delle ospiti arrivano due punti consecutivi di Van Hecke: 18-14. Markovic legge bene il tentativo di prima intenzione di Dijkema; dentro Frigo per Zambelli. Candi mostra il meglio del suo repertorio con una fast e un muro, poi l’attacco di Ungureanu fa volare le ‘gatte’ sul 22-15 ed è time out per coach Cervellin. Ancora un primo tempo di Candi e sul 23-16 è nuovamente time out per le bisontine. Il muro di Ungureanu vale il 24-16, poi ci pensa un diagonale di Van Hecke a chiudere i conti sul 25-18 (2-0). La Bosca S.Bernardo cresce a muro e attacca con il 61%; Il Bisonte Firenze si aggrappa a Foecke, autrice di 5 punti.

Maglio per Fahr tra le fila di Firenze in avvio di terzo set. Partono meglio le ospiti: 2-5 e coach Pistola ferma immediatamente il gioco per tentare di invertire l’inerzia del parziale. La fast di Zambelli e un’infrazione di Dijkema accorciano subito (5-6) e un punto di Markovic dopo le spettacolari difese di Ungureanu e Candi permette alle ‘gatte’ di impattare. Il punto del 6-7 firmato Foecke è di quelli che valgono il prezzo del biglietto e arriva al termine di uno scambio ricco di difese. Il match è adesso più equilibrato rispetto ai primi due parziali, con un punto a punto che si protrae fino al 9-9, quando due errori consecutivi di Van Hecke portano le bisontine sul 9-11.

Il Bisonte Firenze mantiene il doppio vantaggio fino al 14-12, quando un monster block di Cambi e un attacco di Markovic che piega le mani del muro valgono il 14-14. Cuneo passa a condurre per la prima volta nel set grazie a un’infrazione delle toscane e coach Cervellin chiede di parlare con le sue. Il pallonetto di Markovic chiude un’azione combattuta e permette alle ‘gatte’ di stare attaccate alle ospiti (16-17). Super difesa di Ungureanu, mani out di Van Hecke: 17-17. È punto a punto fino al 19-19, poi l’errore al servizio di Foecke e la fast di Zambelli confezionano il break biancorosso: 21-19 e time out per le toscane. Dentro Baldi per Cambi. Ancora una fast di Zambelli per il 23-20. Un attacco out di Foecke chiude il terzo set sul 25-20 e consegna alla Bosca S.Bernardo Cuneo il primo 3-0 stagionale.

La tribuna stampa del Pala UBI Banca incorona MVP dell’incontro Adelina Ungureanu, premiata da Polina Bosca della casa spumantiera Bosca e dalla tennista saluzzese Camilla Rosatello.

Andrea Pistola:Arrivavamo da una settimana molto faticosa ed eravamo contati. Nel terzo set è subentrata un po’ di stanchezza mentale e fisica e la partita è diventata più equilibrata rispetto ai primi due set, in cui la differenza di livello è stata notevole. Oggi era importante fare punti per muovere la classifica e abbiamo centrato l’obiettivo. Adesso dobbiamo innanzitutto ritrovare la salute piena di tutto l’organico per poter tornare a lavorare bene in palestra, poi penseremo alla seconda parte del campionato“.

Laura Dijkema:Siamo in difficoltà in questo momento e si è visto: oggi abbiamo giocato veramente male, subendo tantissimo il gioco di Cuneo, e abbiamo anche sbagliato troppo. Dobbiamo spingere di più e limitare i nostri errori per migliorare: dobbiamo andare avanti a testa alta, senza scoraggiarci, perché la stagione è ancora lunga“.

BOSCA S.BERNARDO CUNEO – IL BISONTE FIRENZE 3-0 (25-16, 25-18, 25-20)
BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Candi 6, Van Hecke 16, Ungureanu 13, Zambelli 7, Cambi 3, Markovic 12, Zannoni (L), Frigo, Baldi. Non entrate: Agrifoglio, Rigdon, Gay. All. Pistola.
IL BISONTE FIRENZE: Foecke 13, Fahr 4, Nwakalor 8, Daalderop 10, Alberti 4, Dijkema 1, Venturi (L), Maglio 3. Non entrate: Poll, Turco, De Nardi. All. Cervellin.
ARBITRI: Canessa, Cerra.
NOTE – Spettatori: 1742, Durata set: 19′, 22′, 26′; Tot: 67′.

(fonte: Comunicato stampa)

LEAD_Alfapaint_istit