Superlega, il testa a testa tra Lube Civitanova e Sir Safety Perugia prosegue

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Foto: Lube Volley

Di Redazione

Domenica 16 febbraio la SuperLega scende in campo per l’ottava di Ritorno. A sei turni dal termine della Regular Season, tiene banco il testa a testa tra Sir Safety Conad Perugia e Cucine Lube Civitanova, appaiate a 48 punti. I Block Devils, che guidano la classifica con una vittoria di vantaggio, hanno disputato una gara in più dei cucinieri.

Consar Ravenna – Sir Safety Conad Perugia. Sono tre i successi dei romagnoli nei venti precedenti con i Block Devils. Ai padroni di casa, settimi in classifica, con Ter Horst vicino ai 1000 punti in Regular Season e reduci dallo stop a Civitanova, spetta il compito di sorprendere la capolista. Gli umbri, con Podrascanin a 5 muri dai 900, non vogliono perdere la vetta e intendono fagocitare tutti i punti disponibili per giocarsi in casa il primato nel match con i cucinieri all’undicesima di Ritorno dopo il proprio turno di riposo. Forte del successo su Piacenza e dei tre punti a Lisbona nella Pool di Champions, il team perugino sente cucito addosso un abito da leader. Domenica la Sir, guidata da Carmine Fontana per la squalifica di Heynen, ritrova da rivale Saitta e si presenta con tre ex ravennati: Ricci, Russo e Zhukouski.
Aleksa Batak (Consar Ravenna): “Sarà un gran bel match, Perugia è uno dei migliori team di SuperLega e noi di sicuro faremo del nostro meglio per giocare al massimo delle nostre possibilità. Spero che i nostri tifosi e appassionati vengano numerosi in quanto sarà un match speciale. Per me ci sarà anche un motivo in più perché mi ritroverò dall’altra parte della rete Atanasijevic e Podrascanin, compagni di nazionale ma anche e soprattutto miei amici. Però spero domenica di dare loro un dispiacere”.
Fabio Ricci (Sir Safety Conad Perugia): “Dopo la trasferta di Lisbona, ci tuffiamo nuovamente sulla SuperLega e su una partita, quella di domenica a Ravenna, molto molto ostica. Il tempo per prepararla è poco, ma già sappiamo che sarà dura in casa di una squadra che sta giocando un’ottima pallavolo e che sta facendo un buonissimo campionato. Il nostro obiettivo però è sempre lo stesso, andare a caccia della vittoria per proseguire la nostra corsa in classifica. Tornare a Ravenna, che è casa mia e dove sono cresciuto come giocatore, per me è sempre un grande piacere”.

Vero Volley Monza – Calzedonia Verona. Il dominio dei veneti è netto con dieci vittorie e una sconfitta da annoverare nei precedenti. Alla vigilia dello scontro diretto, uno spareggio in chiave Play Off, i padroni di casa e gli ospiti coabitano a 21 punti, ma gli scaligeri sono ottavi, con una posizione di vantaggio, grazie a una vittoria in più. Dopo il successo casalingo con Piacenza, il sodalizio brianzolo ha osservato il turno di riposo nella settima di Ritorno, mentre la Calzedonia, che a marzo recupererà il match con Trento, nell’ultimo turno ha tamponato l’emorragia di sconfitte superando in casa Vibo Valentia. A caccia di record, tra gli ospiti, c’è Solé a 13 punti dai 1600. Il secondo allenatore scaligero Simoni è stato assistant coach in Brianza per un biennio.
Fabio Soli (allenatore Vero Volley Monza): “Arriviamo da una bella vittoria, voluta, cercata e arrivata grazie ad una performance convincente, con Piacenza. Il nostro obiettivo è ora di centrare il secondo successo consecutivo, aumentando il numero di vittorie nella nostra casella e far esultare il nostro pubblico. Contro Verona sarà certamente una sfida non semplice, ma giocare nel nostro impianto, la nostra casa, il luogo dove ci alleniamo ogni giorno, potrà essere un vantaggio per noi”.
Radostin Stoytchev (allenatore Calzedonia Verona): “Come detto prima della partita con Vibo, per noi ogni partita è come una finale e così dobbiamo giocarla. Monza ci ha già battuti due volte, una in amichevole e un’altra in campionato, perciò sappiamo quanto possa metterci in difficoltà. Conosco diversi giocatori che giocano tra le loro fila, primi tra tutti Kurek e Yosifov, due pezzi da novanta che hanno un’enorme esperienza internazionale. Poi c’è Orduna che è un grande regista che sa gestire al meglio tutti i palloni. Perciò sarà molto dura, ma noi non possiamo permetterci di mollare. Domenica scenderemo in campo per fare punti importanti”.

Top Volley Cisterna – Kioene Padova. I 27 confronti tra pontini e patavini sono quasi in equilibrio, con il team laziale vittorioso 14 volte e sconfitto in 13 occasioni. La Top Volley vuole capitalizzare anche il secondo step del doppio turno casalingo dopo la vittoria nello scontro diretto con Sora. Nella 7a giornata di ritorno sono arrivati tre punti vitali per tenere la testa avanti nei confronti di Vibo Valentia, che affianca Cisterna a quota 12 con una gara da recuperare e con un quoziente set inferiore. La Kioene Padova, fresca della visita alla Basilica del Santo, vuole difendere il sesto posto dopo il punto preso alla Kioene Arena contro Trento. Un ex per squadra in campo. Tra gli ospiti, Volpato è a 15 punti dai 1500, Hernandez a 9 dai 2300.
Ezequiel Palacios (Top Volley Cisterna): “Mi aspetto una partita tosta e sappiamo che dobbiamo fare ancora di più quello che abbiamo fatto nell’ultima partita per mantenere il livello, questo dovrà essere il nostro obiettivo principale. Padova è una grande squadra, sta giocando ad un livello molto alto però noi, con la vittoria con Sora, abbiamo preso un po’ di fiducia perché eravamo in una situazione complicata dove i risultati non arrivavano”.
Andrea Zappaterra (viceallenatore Kioene Padova): “Le prossime due sfide, quella con Latina e Vibo Valentia, saranno un crocevia importante per il nostro campionato. Affronteremo squadre che hanno bisogno di punti per allontanarsi dalla zona retrocessione e per lo più giocheranno in casa. Latina è una squadra che sa battere molto bene e possiede uno degli opposti più interessanti della SuperLega. La Kioene credo stia attraversando uno dei momenti di forma migliori della stagione, sia sotto il profilo tecnico che fisico. Dovremo partire da qui per imporre il nostro gioco e cercare quei punti che ci permettano di rimanere in corsa per i Play Off”.

Allianz Milano – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Sfida n. 11 tra le due squadre, menghini avanti 7-3 nei precedenti. In palio all’Allianz Cloud ci sono tre punti chiave. La qualificazione per i Quarti di Challenge Cup, centrata giovedì al Centro Pavesi, ha risollevato il morale dei padroni di casa dopo una serie di sconfitte nei big match tra Coppa Italia e Campionato. Gli ambrosiani, con Pesaresi a un match dai 300 in carriera, vogliono fortemente imporsi contro il fanalino di coda Sora, ma i laziali non intendono vestire i panni della vittima sacrificale. Dopo le delusioni negli scontri diretti di bassa classifica con Vibo e Cisterna, Sora deve giocarsi tutte le proprie carte per invertire l’inerzia di un torneo finora avaro di gratificazioni. Tra gli ospiti,Joao Rafael è a 19 attacchi vincenti dai 1000 in Regular Season.
Aimone Alletti (Allianz Milano): “Quella contro Sora sarà una gara da non sottovalutare. Il campionato italiano è tostissimo e non c’è nessuna partita che sulla carta sia semplice. Iniziano per noi ora le sfide che dobbiamo portare a casa. Quindi sarà necessario scendere in campo con la giusta consapevolezza e convinzione perché dobbiamo fare punti. Dovremo fare quello che abbiamo fatto nel girone di Andata: non solo ripeterci, ma soprattutto migliorarci”.
Ottavio Conte (terzo allenatore Globo Banca Popolare del Frusinate Sora): “Milano è una delle rivelazioni di questo campionato e che, per gran parte della stagione, ha dato filo da torcere alle 4 grandi del torneo anche giocando in formazione rimaneggiata, data la carenza di centrali dovuta agli infortuni. Da un paio di settimane è tornata in formazione tipo, quindi sarà un match ancora più difficile rispetto a quello dell’andata. Dovremo essere bravi a ritrovare la continuità in cambio palla che ci è mancata a Latina, per poter tenere testa a un avversario sulla carta favorito”.

Cucine Lube Civitanova – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. I Campioni del Mondo, dominatori della Pool A di Champions con l’exploit di giovedì a Trento, rincuorati dal ritorno in palestra di Leal e aiutati in allenamento da Sabbi, vogliono bissare la vittoria centrata domenica con Ravenna. Il team calabrese, che ha battuto i biancorossi sei volte in 33 incroci, è caduto a Verona e non può permettersi timori reverenziali per prevalere nella sfida a distanza con Latina e abbandonare il penultimo posto. Due ex per parte nei roster. Ci sono ex incrociati negli staff: il tecnico cuciniero De Giorgi e l’assistant coach dei vibonesi D’Amico.
Enrico Diamantini (Cucine Lube Civitanova): “Con Vibo Valentia abbiamo un’altra occasione importante per conquistare punti fondamentali per proseguire la corsa in vetta alla classifica. La vittoria nel derby di Champions League con Trento ci ha fornito ulteriori sicurezze e mostrato nuovi passi in avanti: vogliamo ripeterci contro la Tonno Callipo di fronte ai nostri tifosi. Attenzione però, i calabresi arriveranno con il coltello tra i denti per provare a strappare punti in chiave salvezza e daranno il 100% su ogni pallone, ci vorrà quindi una Cucine Lube cinica e concentrata per ottenere il nostro obiettivo, la vittoria numero 17 in Regular Season”.
Sebastiano Marsili (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Sarà una partita molto ma molto difficile. Ci servirà come test per le prossime partite che ci aspettano e che per noi saranno decisive per la salvezza. Ci siamo allenati sia in battuta, fondamentale in cui loro sono particolarmente incisivi, che in ricezione. Vogliamo far fruttare il nostro lavoro e mettere in campo una buona pallavolo. Siamo cresciuti molto come gruppo e siamo più combattivi di prima. Domenica dovremo essere particolarmente aggressivi perché loro sono un avversario che sbaglia pochissimo, e giocare senza paura pur avendo davanti i primi in classifica”.

Itas Trentino – Leo Shoes Modena. Domenica alle 20.30, in diretta su RAI Sport, c’è una classica: il bilancio è di 42 successi trentini contro i 31 modenesi. Il tecnico gialloblù Lorenzetti, che ospita il Club con cui ha vinto il triplete tricolore nel 2015/16, sa di dover recuperare a marzo la trasferta veronese della 4a di ritorno e, oltre a buttarsi alle spalle il derby di Champions, vuole accorciare le distanze dagli emiliani, terzi a +5. La Leo Shoes, fresca di pass per i Quarti di CEV Cup, è a due punti dalla coppia di testa e dopo il passo falso a Padova ha infilato sei successi superando ostacoli come Civitanova e Milano. Modena ritrova da rivali anche Kovacevic (12 punti ai 2600), Vettori e l’assistant coach Petrella, mentre Mazzone torna a Trento da ex. Da una parte Candellaro è a 4 punti dai 1900, dall’altra Holt cerca il punto n. 1800.
Luca Vettori (Itas Trentino): “È una partita stimolante ed importante per tanti motivi, primo fra tutti per le logiche legate alla classifica. Andremo a caccia di una vittoria innanzitutto per garantire ulteriori punti per la nostra classifica, ma anche per fare in modo che questa partita diventi un momento di rilievo del percorso stagionale che stiamo compiendo. Per riuscirci effettivamente ci servirà davvero molta tenacia, in qualsiasi attimo del match”.
Andrea Giani (allenatore Leo Shoes Modena): “Quello con Trento è uno scontro diretto, sarà una partita difficilissima, ma siamo pronti. La trasferta a Ostrava? Hanno riposato tanti titolari, ma è fondamentale che i ragazzi stiano tanto insieme, questo è un grande gruppo. A Trento dovremo entrare in campo con lo spirito giusto, pensando unicamente a quel match, la Final Four viene dopo, c’è grande attesa per quella manifestazione, ma affrontiamo una partita alla volta, nel modo giusto”.

A riposo la matricola Gas Sales Piacenza, decima in classifica con diciotto punti all’attivo e sei lunghezze di vantaggio su Cisterna e Vibo ma rimasta a secco nelle ultime tre gare per via dello stop interno con Trento e le sconfitte a Monza e a Perugia.

8a di Ritorno SuperLega Credem Banca
Domenica 16 febbraio 2020, ore 18.00
Consar Ravenna – Sir Safety Conad Perugia (Florian-Braico)
Vero Volley Monza – Calzedonia Verona (Brancati-Rapisarda)
Top Volley Cisterna – Kioene Padova (Luciani-Frapiccini)
Allianz Milano – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora (Capello-Puecher)
Cucine Lube Civitanova – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia (Zavater-Tanasi)
Domenica 16 febbraio 2020, ore 20.30
Itas Trentino – Leo Shoes Modena (Simbari-Lot)

Turno di riposo: Gas Sales Piacenza

Classifica
Sir Safety Conad Perugia 48, Cucine Lube Civitanova 48, Leo Shoes Modena 46, Itas Trentino 41, Allianz Milano 33, Kioene Padova 25, Consar Ravenna 24, Calzedonia Verona 21, Vero Volley Monza 21, Gas Sales Piacenza 18, Top Volley Cisterna 12, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 12, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 5

1 incontro in più: Sir Safety Conad Perugia, Leo Shoes Modena, Consar Ravenna, Gas Sales Piacenza
1 incontro in meno: Kioene Padova, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_2008