Con Galliani e Malvestiti la Sarca Italia torna a volare: netto 3-0 su Lagonegro

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto Atlantide Brescia

Di Redazione

Ci vogliono pazienza e fatica, ma i tre punti della Sarca Italia Chef Centrale Brescia arrivano con merito e al termine di una grande prova di gruppo contro la Geovertical Geosat Lagonegro. Gara ben gestita in difesa, regia illuminante e un attacco di banda terribilmente efficace, con i centrali pronti a muro e a dare il loro contributo in attacco quando innescati, grazie alla ricezione che ha funzionato meglio. Bene l’esordio di Malvestiti – 10 punti, di cui un ace e un muro – e l’apporto di Ostuzzi in seconda linea. Galliani MVP con 24 punti e uno strepitoso 74% in attacco.

Il tecnico bresciano schiera Tiberti incrociato a Malvestiti, Cisolla e Galliani in banda, Festi e Mijatovic al centro con Zito libero. Per Lagonegro sono in campo Zoppellari e Tiurin sulla diagonale principale, Mazzone e Corrado schiacciatori di banda con Spadavecchia e Robbiati al centro e Santucci libero. Boato alla presentazione di Gavotto, in panchina con la maglia numero 18.

Malvestiti mette a terra il 4-3: Brescia lavora bene in copertura e raccoglie i frutti con maggiore concretezza sulle palle break, staccando 7-4. La ricezione soffre le palle float di Robbiati, che avvicina i suoi (9-8), poi le botte di Tiurin tengono alta la tensione: Zambonardi sfrutta il cambio under e inserisce Ostuzzi in ricezione, che si fa vedere anche in difesa. Mijatovic schiaccia il 21-17, ma gli ospiti stanno lì e recuperano fino a 21-20 con Vecellio dentro in seconda linea. Risolve Cisolla, che chiude tre palle con tutta l’intelligenza che ha, assicurandosi il primo parziale.

Ace di Galliani ed è 5-3, da 0-2; il muro ospite agguanta il pareggio a 9, ma la volée di Ciso è sempre l’arma in più. Tiberti difende tutto e permette ai suoi di ricostruire con Galliani letale (12-9). Malvestiti si prende il block del 16-12su Corrado; Tiurin attacca sull’asta e Brescia stacca 21-15, chiudendo il set con un incoraggiante 25-19 e col 74% in attacco.

Festi è insuperabile a muro (4-1 e 6-2), ma Tiurin dai nove metri rimette i suoi in corsa e il gap è minimo (10-9). La vena del Gallo permette il break del 16-14; Malvestiti si carica e allunga ancora (18-15), ma non basta: il muro potentino impatta a 19 e sono due errori al servizio a non permettere a Brescia di affondare l’avversario. Si gioca punto a punto, ma a Galliani non trema il braccio per il 23-22 e neppure a Cisolla per il match ball. Tiurin attacca in rete e i 1100 del San Filippo esplodono!

Michele Malvestiti: “Nella sfortuna di Bisi, ho trovato la mia occasione per dimostrare quanto valgo e, pur con un inizio con un po’ di emozione, pian piano mi son scrollato la tensione di dosso ed è andata bene, anche grazie ai miei compagni, sempre pronti a sostenermi”.

Roberto Zambonardi: “Stasera abbiamo messo in campo tutto il valore del nostro attacco e del regista più forte del campionato, che ha tenuto i fili di ogni situazione con grande lucidità. Sono molto contento per come abbiamo giocato in ricezione e in difesa e per come hanno giocato i giovani. Non è facile per Ostuzzi entrare solo per ricevere col cambio under e non era facile per Malvestiti, che merita il palco della A2, ma è ancora ovviamente un po’ insicuro”.

Andrea Galliani: “ Siamo stati tutti super: sapevamo di dover dare qualcosa in più e lo abbiamo fatto tutti. Bravissimi i ragazzi col cambio under. E’ andata davvero bene”.

Sarca Italia Chef Centrale Brescia-Geovertical Geosat Lagonegro 3-0 (25-23, 25-19, 25-23)
Sarca Italia Chef Centrale: Tiberti 2, Malvestiti 10, Cisolla 13, Galliani 24, Festi 6, Mijatovic 6, Zito (L), Ostuzzi. Ne: Crosatti, Ceccato, Ghirardi, Franzoni (L), Gavotto, Mattinzoli. All. Zambonardi.
Geovertical Geosat Lagonegro: Mazzone 14, Condorelli (L), Spadavecchia 5, Santucci (L), Corrado 8, Maccarone, Fantauzzo 1 , Vecellio, Tiurin 16, Zoppellari, Robbiati 3 .Ne: Ramberti, Condorelli. All. Falabella.
Arbitri: Armandola e Giorgianni; addetto al video check: Ferrari.
Note: Ace Brescia 2, Lagonegro 4. Battute sbagliate Brescia 14, Lagonegro 8. Muri Brescia 4, Lagonegro 4. Attacco Brescia 65%, Lagonegro 52%. Ricezione Brescia 59% (24% perfetta), Lagonegro 57% (28% perfetta). Durata: 28‘ 25’ 27‘. Totale: 1h20.

(fonte: Comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_2008