Itas Trentino, baby Michieletto protagonista a Milano: “Subito a mio agio grazie a compagni super”

LEADERBOARD_GPCAR_2008
(foto Trabalza)

Di Redazione

Il successo in tre set ottenuto giovedì sera al PalaLido di Milano nel quarto di finale di Del Monte Coppa Italia 2020 ha confermato l’ottimo avvio di nuovo anno per l’Itas Trentino, consentendo ai gialloblù di centrare uno dei principali obiettivi della stagione: la qualificazione alla Final Four della competizione.

Fra i tanti splendidi protagonisti dell’impresa, ce ne è uno che alla vigilia forse nemmeno lontanamente si aspettava di poterlo diventare. Promosso titolare per via delle defezioni contemporanee di Kovacevic e Russell (per entrambi un problema alla spalla con cui attaccano, le loro condizioni verranno valutate giorno per giorno anche nell’immediato futuro), il baby schiacciatore Alessandro Michieletto ha dimostrato coi fatti quanto di buono si dica da tempo sul suo conto, tenendo benissimo il campo nel terzo set, in cui Lorenzetti ha deciso di promuoverlo definitivamente titolare.

Ho cercato solo di pensare a divertirmi e ad aiutare la squadra in una partita che poteva essere molto complicata per noi – ha spietato il martello cresciuto nel Settore Giovanile di Trentino Volley, classe 2001 e figlio del Team Manager Riccardo – . Milano mi ha ragionevolmente cercato molto in ricezione per provare a mettermi in difficoltà ed era anche normale che fosse così; fortunatamente questo è il fondamentale in cui mi sento più a mio agio anche quando mi alleno con la squadra di SuperLega e sono riuscito a contenere le battute avversarie”.

Nel tabellino del suo match trovano infatti posto statistiche di tutto rispetto, come il 38% in ricezione e addirittura il 60% in attacco con tre punti complessivamente realizzati, di cui uno in fase di break point.

Sono contentissimo e anche un po’ stupito di quello che sono riuscito a fare, non vedo l’ora di poter vivere la Final Four di Bologna, ma ancora prima di pensare a quello che sarà voglio fare un ringraziamento a tutta la squadra – ha proseguito il numero 5 gialloblù, maglia che utilizza anche in Serie A3 quando gioca con l’UniTrento Volley – . Nonostante sia il più piccolo ed inesperto del gruppo, i compagni mi hanno sempre messo a mio agio, facendomi sentire uno di loro. Giocare in un contesto del genere è più semplice anche per un esordiente come me”.

L’Itas Trentino oggi ha potuto godere di un’intera giornata di riposo e si ritroverà già sabato mattina alla BLM Group Arena per partire alla volta di Civitanova Marche, dove domenica sera si giocherà il recupero del primo turno della Pool A di 2020 CEV Champions League in casa della Cucine Lube campione in carica.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE