Italian Sportrait Awards 2020: in gara anche Miriam Sylla e la Nazionale femminile

Sandlovers_LEADERBOARD

Di Redazione

Si sono aperte online le votazioni degli Italian Sportrait Awards, l’atteso premio organizzato dalla Confsport Italia che nel 2020 torna per celebrare i protagonisti dello sport italiano nel mondo. La manifestazione vanta quest’anno il patrocinio del Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, un illustre riconoscimento che si aggiunge a quello conferito dai patrocini di CONI, Sport e Salute, Comitato Italiano Paralimpico, Regione Lazio, Città Metropolitana di Roma Capitale, Roma Capitale e LUISS.

Molte le novità presenti in questa ottava edizione, il cui segno distintivo resta però il valore di uguaglianza tra atleti normodotati e diversamente abili che ‘gareggiano’ insieme, perché lo sport è unico come le emozioni che è in grado di trasmettere. Un mix ben calibrato di finalisti composto da big di varie discipline ma anche giovani talenti e rivelazioni, oltre alle nuove categorie dedicate ai team, che hanno saputo distinguersi nelle prestazioni e ispirare con i propri comportamenti dentro e fuori dal campo. A selezionarlo una giuria che si arricchisce, di anno in anno, di giornalisti, personalità dello sport, dello spettacolo e della cultura.

LE CATEGORIE IN GARA

È possibile votare il ritratto dello sport italiano fino al 16 febbraio su italiansportraitawards.it esprimendo la preferenza tra cinque atleti per ciascuna categoria: Top Uomini e Donne, Rivelazione Uomini e Donne, Giovani Uomini e Donne, Team Top e Team Giovani. Fiore all’occhiello dell’iniziativa Il Campione dei Ragazzi, la categoria riservata alle generazioni under 16, coinvolte sia nella giuria di specialisti che popolare. I ragazzi potranno votare anche attraverso scuole o società sportive, tra le quali saranno assegnati per estrazione premi in materiale sportivo o informatico. Il Premio Speciale sarà assegnato al miglior tele/radiocronista.

Si rinnova, inoltre, la collaborazione con la Luiss Università Guido Carli, che ospiterà la serata finale di premiazione lunedì 9 marzo, e con l’associazione Sogni Onlus, affinché lo sport possa contribuire a regalare sorrisi e speranze a piccoli pazienti. Tutti i vincitori riceveranno la bellissima Nike stilizzata, simbolo degli Awards nato dalla collaborazione tra la Scuola delle Arti Ornamentali, tra le attività educative più antiche di Roma, e la Bottega Mortet.

 LE DICHIARAZIONI DELLA GIURIA

Mai come quest’anno è stato difficile selezionare i migliori” hanno concordato il campione del nuoto Massimiliano Rosolino, storico giurato del premio, e Gabriella Dorio, regina azzurra dell’atletica leggera e new entry della giuria, “ma siamo nell’anno olimpico e sono tanti gli atleti che si sono saputi distinguere. Sarà una lotta fino all’ultimo traguardo”. Onorato di poter dare il proprio contributo anche Roberto Pruzzo, impegnato nella scelta dei nominati con lo stesso entusiasmo dimostrato nella sua lunga carriera calcistica.

Confermata anche la partecipazione del campione olimpico di taekwondo e Consigliere Nazionale Federtaekwondo Carlo Molfetta: “Anche quest’anno ci sarà un rappresentante del taekwondo e questo mi rende doppiamente felice. La lotta già per entrare in nomination è stata molto complessa e ha visto purtroppo l’esclusione di un grande talento come Vito Dell’Aquila, 19 anni e già qualificato per Tokyo”.

“È solo il preludio di un anno di sport che culminerà con le Olimpiadi”, sono le parole del presidente della Confsport Italia Paolo Borroni, che ha sottolineato la presenza del premio speciale dedicato al miglior tele/radiocronista italiano. “Siamo felici di poter contribuire ogni anno a creare una cultura sportiva tra i giovani con il campione dei Ragazzi e di edizione in edizione di dare un riconoscimento a tutti coloro che, con il loro lavoro e la loro passione, cercano come noi di portare all’attenzione del grande pubblico le emozioni che lo sport sa regalare”.

I FINALISTI DEGLI ITALIAN SPORTRAIT AWARDS

TOP UOMINI: Gregorio Paltrinieri (nuoto), Matteo Berrettini (tennis), Simone Barlaam (nuoto paralimpico), Re Davide (atletica), Marco Lodadio (ginnastica artistica)

TOP DONNE: Federica Pellegrini (nuoto), Sofia Goggia (sci), Simona Quadarella (nuoto), Eleonora Giorgi (atletica leggera), Dorothea Wierer (biathlon)

RIVELAZIONI UOMINI: Nicolò Zaniolo (calcio), Matteo Berrettini (tennis), Yemen Crippa (atletica leggera), Lorenzo Marsaglia (tuffi), Lorenzo Scardina (pugilato)

RIVELAZIONI DONNE: Oxana Corso (atletica leggera paralimpica), Giada Rossi (tennis tavolo paralimpico), Martina Carraro (nuoto), Eleonora Giorgi (atletica leggera), Barbara Bonansea (calcio)

GIOVANI UOMINI: Thomas Ceccon (nuoto), Jannik Sinner (tennis), Marco Gardoni (vela), Alessio Simone (taekwondo), Nicolò Carucci (canottaggio)

GIOVANI DONNE: Giorgia Villa (ginnastica artistica), Larissa Iapichino (atletica leggera), Benedetta Pilato (nuoto), Laura Rogora (arrampicata), Chiara Pellacani (tuffi)

TEAM TOP: Nazionale di pallanuoto maschile “Settebello”, Nazionale di calcio femminile, Nazionale di ginnastica ritmica femminile “Le Farfalle”, Squadra Nazionale di fioretto femminile, Nazionale di pallavolo femminile

TEAM GIOVANI: Nazionale di ginnastica artistica femminile “Le Fate”, Nazionale Under 17 di pallanuoto maschile, Nazionale Under 17 di calcio maschile, Doppio Junior maschile (Matteo Sartori, Nicolò Carucci – Canottaggio), Nazionale Junior di ginnastica ritmica femminile

IL CAMPIONE DEI RAGAZZI: Federica Pellegrini (nuoto), Benedetta Pilato (nuoto), Alexandra Agiurgiuculese (ginnastica ritmica), Matteo Berrettini (tennis), Miriam Sylla (pallavolo)

PREMIO SPECIALE MIGLIOR RADIO/TELECRONISTA: Fabio Caressa, Andrea Fusco, Pierluigi Pardo Francesco Repice, Maurizio Compagnoni

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_Alfapaint_istit