Terzo 3-0 consecutivo, lo Scanzo ci ha preso gusto!

LEAD_Alfapaint_istit
Foto di Sara Pagani

Di Redazione

Terzo 3-0 consecutivo, lo Scanzo ci ha preso gusto. Il derby con Grassobbio mette in risalto ancora una squadra quadrata, compatta, abile nell’eseguire le cose semplici e che, soprattutto, sta iniziando a ridurre notevolmente gli errori. Senza strafare, giocando il colpo più d’intelligenza che con la forza. E così, gestendo tre parziali nel modo migliore e allungando nelle fasi calde, il traguardo è stato sempre tagliato di slancio.

Il settimo posto resta tale, le distanze con il margine play-off pure (-4) con la battaglia che – come prevedibile – si sta infiammando quando manca una sola partita al giro di boa (sabato prossimo giallorossi in trasferta a Viadana) con sette squadre in altrettanti punti. Che i padroni di casa (6 successi su 6 al PalaDespe) siano sulla strada giusta lo conferma, nuovamente, l’equilibrio apprezzato anche in fase offensiva con tutti gli effettivi – azionati da un egregio Gerosa, mvp – che hanno chiuso in doppia cifra.

In partenza sono Corti e Bonetti ad assestare il primo strappo (13-8), nel secondo un break addirittura di 11-2 dalla parità a quota 8. Nel terzo periodo il cambio di passo si concretizza invece superata quota 10 (a 9, fermato Innocenti) con un 12-5, scaturito in primis dalla perfetta combinazione tra attacco e muro.

Così coach Cristian Zanchi: “La squadra sta acquisendo molta fiducia nelle ultime partite. Siamo molto più concreti e concentrati e anche con Grassobbio è arrivata un’ottima prestazione. Bravi a piazzare i break portandoli fino in fondo. Oltretutto c’è stato un po’ di spazio anche per chi gioca meno perciò match positivo. Proseguiamo su questa strada”.

Scanzo-Grassobbio 3-0 (25-18 25-15 25-17)

Scanzo: Gerosa 2, Bonetti 13, Bonola 12, Corti 10, Costa 12, Valsecchi 10, Procopio (L), M.Parma 1, Viti (L), J. Parma, Cassina 1. Non entrati: Riva, Cogliati. All. Zanchi

MGR Grassobbio: Innocenti 8, Vavassori, Cornaro 2, Rossetti 3, Gamba 6, Morlacchi 1, Gurioni (L), Pini 2, Brembilla 4, Menichini (L). Non entrati: Beretta, Maffeis, Boschini. All. Carrara

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_Alfapaint_istit