La Chromavis Abo non vuole fermarsi: tre punti nel mirino contro la Walliance Ata

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto: Abo Offanengo

Di Redazione

Tre punti nel mirino per continuare la corsa verso la vetta. Dopo aver sconfitto in tre set la capolista Cercasì Volano ed essersi portata a una sola lunghezza del primo posto, la Chromavis Abo non ha alcuna intenzione di rallentare nel campionato di B1 femminile, dove nel girone B è attesa domani (sabato) dalla trasferta di Trento. Alle 18, infatti, la squadra di Dino Guadalupi affronterà le padrone di casa della Walliance Ata nella penultima giornata d’andata.

Un turno che sarà importante in chiave-classifica per i primissimi posti, visto che sabato sera la Cercasì Volano (alle prese con diversi infortuni, tra i quali quelli subiti domenica scorsa a Offanengo) sfiderà le giovani dell’Imoco San Donà, mentre domenica andrà in scena il derby friulano tra Pav e Gtn Volleybas Udine.Una corsa, quella per il primo posto al giro di boa, che porta con sé anche il pizzico di “pepe” sportivo in più legato alla qualificazione alla Coppa Italia.

Le neroverdi cremasche hanno l’opportunità di capitalizzare i due turni rimanenti contro le ultime due della classe, ma in casa Offanengo l’attenzione è massima e ora è convogliata unicamente verso la trasferta di Trento.

“Per come vedo quotidianamente la squadra – commenta il tecnico Dino Guadalupi – l’atteggiamento non è cambiato, anzi è in crescita. Se un’insidia potrebbe essere quella di diminuire l’attenzione guardando la classifica, non ho il sentore che questo possa accadere, perché vedo una progressione costante, con sempre più allenamenti di qualità. Sul campo, poi, possiamo aspettarci una partita con il ritmo più basso del solito. L’adattamento è un fattore che va preso in considerazione come possibilità, ma il nostro obiettivo è quello di partire sempre per fare il nostro gioco, al nostro ritmo e in allenamento stiamo crescendo molto sotto questo punto di vista”. Quindi aggiunge. “Trento è una squadra che in attacco basa molto il gioco sulle bande, mentre la gestione del muro-difesa tende ad anticipare le soluzioni e qui dovremo gestire bene il nostro gioco”.

La Walliance Ata Trento è allenata da Marco Mongera e in classifica occupa il penultimo posto con 3 punti all’attivo, frutto della vittoria per 3-1 contro la “Cererentola” Ezzelina Carinatese alla settima giornata. Per il resto, le trentine hanno conquistato solamente un set all’esordio contro Vicenza.

“Siamo una squadra molto giovane – spiega l’allenatore della Walliance Ata Trento – e già sapevamo il nostro destino sportivo in termini di risultati. Avevamo comunque l’obiettivo di far crescere alcune ragazze del vivaio e abbiamo deciso comunque di partecipare alla B1, che poteva garantire un livello differente. Offanengo, invece, è una squadra composta da atlete di altissimo livello come per esempio Porzio, Stroppa e Cheli, e che non hanno nulla a che vedere con la nostra formazione. Il nostro obiettivo è quello di provare a portare i set a livello combattuto, intorno ai venti nel punteggio, cercando al contempo buoni colpi. Chromavis Abo da primo posto? Non conosco sinceramente la panchina, ma se il 6+1 non dovesse avere problemi, è già una squadra al top del campionato, costruita molto bene e che ha tutte le pedine giuste al posto giusto”.

A dirigere l’incontro tra Walliance Ata Trento e Chromavis Abo saranno il primo arbitro Stefania Petrera e il secondo arbitro Lucia Grassi.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_BASE_ALD