Icom C88 Volley Cisterna in trasferta a Civitavecchia, un primato da difendere

LEADERBOARD_GPCAR_2008
Foto: Volley Cisterna

Di Redazione

Ora arriva la parte più difficile, detenere la prima posizione in classifica in un campionato ancora tutto da giocare. Margutta Civitavecchia è il primo ostacolo da superare per continuare un cammino positivo e meritato per Orsi e compagne.  Dopo la vittoria convincente contro United Volley Pomezia, in arrivo la classica partita che non va presa sotto gamba. La squadra di Alessio Pignatelli, neopromossa, è in zona calda del girone H con 7 punti; nell’ultimo incontro, sempre in casa, è uscita sconfitta dal match contro Domus Igea Aprilia. Squadra sicuramente affamata di punti, la concentrazione sarà d’obbligo per non avere brutte sorprese.

Icom C88 che ha ottenuto la piena fiducia dei propri tifosi, giocando come un grande gruppo e che sta ottenendo delle meritate soddisfazioni. Lavoro in palestra che procede con il solito bel clima e con tanto sudore per arrivare al meglio a questa ennesima sfida.

Coach Marco Saccucci: “È una gara che personalmente temo molto, la loro classifica non è esaltante, ma questo semmai sarà un problema in più perché saranno alla ricerca di punti pesanti. Il loro gioco mi piace molto: giocano una palla molto veloce in posto 4, penso la più rapida del campionato, ed hanno due opposti di buon livello. Ad inizio anno hanno sorpreso tutti vincendo il trofeo Lazio e strappando un set a volleyrò, inoltre, prima della pausa natalizia stavano per fare un bello scherzetto al Pomezia. Andiamo lì consapevoli che ci sarà da lottare, ma è quello che ci piace fare.”

Come è passata questa settimana da capolista?  L’umore molto alto in questi giorni, siamo un gruppo molto affiatato, in palestra c’è il momento del divertimento e delle risate, poi un grandissimo lavoro ed un ritmo molto elevato. Il lavoro si è anche intensificato, ora che siamo le prime, la posizione va mantenuta (anzi, a pari punti c’è il Volleyrò, la battaglia è lunga, da combattere con le unghie e con i denti)”.

Il Margutta Civitavecchia è in una situazione in classifica completamente diversa dalla vostra. Vi sentite tranquille? 
“Margutta non avrà la stessa posizione in classifica, ma non possiamo stare tranquille, tutte le squadre possono metterci in difficoltà. Ora che siamo su, sicuramente ogni partita sarà una battaglia dura, ne abbiamo anche parlato in palestra: le altre saranno ancora più agguerrite e cercheranno la migliore prestazione possibile contro di noi. Quindi, tranquille, mai”.

L’intesa centrale-palleggiatore è quella più difficile da costruire, come ti trovi e che difficoltà avete incontrato nella costruzione del sistema di gioco?  “Siamo state molto fortunate, noi centrali, ad avere due palleggiatori validissimi. Ogni giorno abbiamo sempre qualcosa di nuovo da imparare per applicarlo nel gioco, con Marco che prova ad inserire sempre palle più complicate. Stiamo tentando di forzare molto il gioco delle centrali, sfruttando la velocità delle situazioni che si creano. Un lavoro spesso nuovo per me e per la squadra. Ce la mettiamo tutta, speriamo che il nostro sistema diventi sempre più efficace”.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE