Scandicci vince la battaglia con Casalmaggiore. Primi tre punti in A1 per Cristofani

POLICARDO_LEAD
Foto Savino Del Bene Volley Scandicci

Di Redazione

Buona la prima per la Savino Del Bene Scandicci guidata da Luca Cristofani, che bagna il suo esordio assoluto in Serie A1 con una vittoria di testa e cuore contro la èpiù Pomì Casalmaggiore. 3-1 il risultato finale per le toscane al termine di una partita combattuta fino all’ultimo.

La prima formazione Savino Del Bene Volley di Cristofani vede in campo con Malinov opposta a Sloetjes, Lubian e Stevanovic al centro, con Pietrini e Bricio in banda e Merlo da libero. Coach Marco Gaspari risponde Antonijevic opposta a Cuttino, Popovic e Stufi come coppia di centrali, Scuka e Capitan Bosetti come schiacciatrici e Spirito come libero.

L’inizio è da film horror per Scandicci che subisce un parziale di 4-0 firmato da Cuttino-Bosetti e costringe Cristofani al tempo. Bricio firma la prima bomba di serata (4-1), ma le rosa sono decisamente ciniche e cattive e allungano in maniera decisa sul 2-7. La giovanissima Pietrini prova a riportare su Scandicci coadiuvata da una Sloetjes cercata molto in pipe (4-9), ma il pallino del gioco resta in mano delle ragazze di Gaspari. Il canovaccio è lo stesso, le casalasche vanno a segno con facilità mentre la Savino Del Bene Scandicci rosicchia qualcosa con Sloetjes-Pietrini (7-13) e poi ingrana la marcia arrivando addirittura al 11-13 sul turno di servizio di Lubian.

La tulipana Sloetjes, dopo il mancato ticket per Tokyo, è una furia e trova l’ace vincente che porta al 14-14. Scandicci è sempre lì e, una volta riempito il PalaRialdoli, si va avanti punto a punto (17-17). Bricio è decisiva e fa mettere il viso avanti a Scandicci 19-18. Le rosa tornano sotto, ma è Pietrini a chiudere un Break pesantissimo (23-21). Popovic fa 22, e un errore di Sloetjes riporta il risultato sul 23-23. Pietrini allunga per il punto set ma risponde Cuttino; Caterina Bosetti poi riporta le rosa avanti e Cristofani ferma tutto. Sul pari venticinque, la difesa di Scandicci cede ma è Sloetjes a trovare la pipe decisiva (26-26). Antonijevic sbaglia a muro, Bricio la emula e regala un altro vantaggio rosa. Poi la messicana restituisce il favore ed è 27-27. Stufi è una forza nella sua ex tana, ma è sempre la tulipana a fare pari. Poi il set continua punto a punto fino al break firmato da Pietrini che chiude sul 31-29.

Il secondo set si apre come si era chiuso il primo parziale, botta e risposta con una Stevanovic decisamente in palla (4-3). Le rosa però rispondono subito grazie ad un errore della giovanissima Pietrini, poi l’equilibrio la fa da padrone. Sul 7-6 Scandicci mette il turbo e con Sloetjes fa 9-6, e poi è dominio toscano fino al 15-10 che costringe Gaspari a prendere tempo. Un altro servizio sbagliato riporta le casalasche in gara, ma è Sloetjes in gran forma a tenere un gap di 5. L’ex coach di Modena inserisce una debilitata Carcaces ma proprio la cubana porta il risultato sul 16-13. La sfida poi passa dal centro con Stufi che chiude la fast, ma Lubian c’è (18-14). Il quadruplo vantaggio persiste fino al 20-18 firmato da Cuttino, ma poi è Bricio show con due punti che portano il vantaggio fino al 23-19. Il set poi si chiude sul 25-22 con Bricio ancora a segno in diagonale.

Il terzo set è una battaglia unica: Pietrini lo battezza, Casalmaggiore fa pari ma il break arriva da una doppia Stevanovic, molto efficace lassù dove non tutti possono arrivare (4-2). Il vantaggio continua in maniera decisa (7-4). Il triplo vantaggio prosegue con le ragazze di Cristofani che lavorano bene muro-difesa e mantengono il pari. Poi però le casalasche rimontano fino al 10-10 ma Bricio riporta avanti lo score per le toscane. Le rosa sono forti in attacco e ribaltano il risultato andando sul 14-15.

Cristofani sceglie Carraro-Stysiak al posto di Malinov-Sloetjes e il pareggio arriva subito. Lia Malinov e compagne tirano il freno e le lombarde pareggiano ed avanzano sul (18-20), il doppio vantaggio rosa diventa triplo (19-22). Sul 20-23, Cristofani ferma tutto e suona la carica trovando Sloetjes e Stevanovic che fanno 22-23. L’olandese sbaglia e regala il punto set alle rosa, ma tornano a salire i battiti al PalaRiadoli con il set che si chiude sul 25-27 dopo un errore di Bricio.

Il quarto set assomiglia tanto al primo, con Scandicci che cade in un momento no e le rosa vanno sul 1-3. Cristofani ferma tutto ma il vantaggio delle casalasche continua sul più tre (5-8). Cristofani prova anche la carta Milenkovic, ma Bosetti e compagne macinano senza pietà. (7-11) Stevanovic e Bricio provano a suonare la carica e rientrano punto dopo punto in maniera vigorosa (11-12). Casalmaggiore ci prova, ma Malinov trova l’ace e il vantaggio sul 14-13. Il vantaggio diventa doppio (16-14) e sul 17-14 Gaspari ferma tutto.

La partita viaggia su ritmi altissimi e le ragazze in rosa tornano sotto proprio nel momento in cui Popovic torna a piazzare muri (19-18). Sloetjes si fa fermare dall’alto muro casalasco, ma Stysiak appena entrata la risolve con un mani-out 20-19. Proprio la polacca si schianta su un muro ancora attento (21-21) e poi il set si chiude con un Savino Del Bene Show che punto dopo punto trova una difesa sguarnita di Casalmaggiore e vince 25-23.

Le parole di Luca Cristofani: “Le ragazze hanno giocato bene, c’è stato qualche sbandamento nel secondo ma ci siamo ripresi. Così come nel primo quando c’è stata una lenta e progressiva rimonta e per due set e mezzo siamo andati bene.  Qualcuna ha risentito del viaggio ma bene così. Non mi importa delle emozioni personali, sono stato felicissimo di aver trovato subito la vittoria ma sono state bravissime loro“.

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE 3-1 (31-29, 25-22, 25-27, 25-23)
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Bricio 16, Lubian 8, Sloetjes 23, Pietrini 19, Stevanovic 10, Malinov 1, Merlo (L), Stysiak 5, Carraro, Kakolewska, Milenkovic. Non entrate: Molinaro, Cardullo. All. Cristofani.
E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE: Scuka 10, Stufi 8, Antonijevic 2, Bosetti 12, Popovic 14, Cuttino 23, Spirito (L), Carcaces 2, Vukasovic, Camera, Fiesoli. Non entrate: Veglia, Maggipinto. All. Gaspari.
ARBITRI: Florian, Frapiccini.
NOTE – Spettatori: 1089, Durata set: 32′, 25′, 33′, 31′; Tot: 121′.

(fonte: Comunicato stampa)

LEAD_BASE_ALD