La Unet E-Work Busto Arsizio non rallenta e travolge anche il Bisonte in tre set

LEADERBOARD_GPCAR_2008
Foto UYBA Volley

Di Redazione

Parte bene il girone di ritorno della Unet e-work Busto Arsizio che sconfigge per 3-0, davanti ai 2000 del Palayamamay, il Bisonte Firenze di coach Caprara. Le farfalle, protagoniste di un super primo set, hanno poi dovuto combattere la reazione delle ospiti che, nel secondo e terzo parziale, hanno sicuramente offerto una pallavolo migliore, con Daalderop (15 punti) e Alberti (10) ultime a mollare.

Per la UYBA Haleigh Washington la MVP con 10 punti e il 60% offensivo, Karsta Lowe la top scorer con 13, Herbots e Gennari positive, entrambe in doppia cifra con 12 e 10 punti rispettivamente. Domani le farfalle riposano e da venerdì tornano in palestra per preparare la trasferta di domenica a Chieri.

Starting six: Lavarini parte con Orro – Lowe, Bonifacio – Washington, Herbots – Gennari, Leonardi libero, Caprara risponde con Dijkema – Nwakalor, Alberti – Fahr, Foecke – Daalderop, Venturi libero.

Nel primo set le farfalle partono con il piede giusto (7-2 subito bene Lowe ed Herbots), anche grazie a diversi errori avversari. Gennari mura l’8-2 che fa chiamare tempo a Caprara; Daalderop trova finalmente il cambiopalla sul 9-3, poi Washington impressiona con la sua fast fino all’11-4. Herbots allunga (12-4), Fahr regala il 13-4 e Caprara inserisce Turco al palleggio. Lowe chiude il bello scambio che porta al 14-6, Herbots sfonda il muro toscano per il 15-6 e Il Bisonte si rifugia ancora nel time-out. Washington firma l’ace del 17-6 che lancia definitivamente la UYBA alla conquista del set. Nel finale Bonifacio serve bene, Gennari con il mani-out fa 23-9 e poco dopo il 24-12, Washington chiude 25-15. A tabellino: Gennari e Washington 5 a testa, Alberti 4.

Secondo set: Caprara riparte con il 6+1 di inizio match e in avvio il Bisonte appare determinato a rientrare in partita (1-3); Herbots pareggia presto con un super ace (3-3) e si prosegue in equilibrio (5-5 di Daalderop). L’attacco di Alberti lancia le ospiti (5-7), il muro di Foecke vale il 6-9. Sui servizi di Gennari, Washington ed Herbots ritrovano il pari subito (9-9), Lowe supera chiudendo lo scambio che porta all’11-10. Nwakalor spara out il 12-10, ma il Bisonte c’è (13-13); Lowe ed Herbots riallungano (15-13 tempo Caprara), Daalderop impatta ancora (15-15), Foecke sorpassa (16-17) e Lavarini ferma il gioco. Una magia di Dijkema vale il 17-19, Washington ed Herbots non ci stanno (19-19), Lowe affonda il 20-19. Gennari al servizio propizia il 21-19 di Orro (tempo Bisonte), Washington conferma il gap (22-20), Gennari in pipe fa 23-20, Foecke spara lungo il 24-21, Lowe chiude con una bomba (25-21). A tabellino: Herbots e Lowe 6 a testa, Daalderop 6

Terzo set: Daalderop spinge da posto 4 e in battuta (2-4), Alberti è potente e fa chiamare time-out a Lavarini (2-5). Foecke con il mani-out allunga ancora (2-6), Herbots sbroglia la situazione (3-6). Daalderop è costante e firma il 4-8, Bonifacio accorcia con l’ace del 6-8 e propizia sempre dai 9 metri il 7-8 di Gennari, che realizza anche il mani-out della parità (8-8 tempo Caprara). Al rientro Washington affonda il 9-8, Bonifacio continua a mettere in difficoltà la ricezione toscana (10-8). Nwakalor risponde a Lowe per l’11-10, Fahr ritrova il pari (13-13 dentro Santana per Daalderop), Bonifacio prova ad allungare (16-14). Caprara chiama time-out sul 17-14 (errore Bisonte), ma Lowe fa +4 (18-14); Foecke prova il recupero (19-17), ma le americane UYBA sono scatenate e allugano fino al 23-19. Herbots trova il 24-19, Orro chiude 25-19.

Giulia Leonardi:Firenze è una squadra da temere, anche se oggi l’ho vista un po’ scarica, soprattutto in avvio di partita. Abbiamo avuto anche la fortuna di incontrarle senza Degradi che è andata via e con Santana in panchina. Siamo contente, non abbiamo giocato benissimo, a parte un super primo set in cui siamo partite carichissime. Adesso arriva un mese tosto: dovremo far meglio di quello che abbiamo fatto stasera, ma già da venerdì torneremo in palestra per preparare le prossime sfide“.

Stefano Lavarini:Era importante ripartire bene, trovando da subito il nostro ritmo. L’abbiamo fatto soprattutto in alcune situazioni di attacco che mi sono piaciute molto, anche se nel secondo e terzo set abbiamo commesso un buon numero di disattenzioni, anche dovute alla crescita delle nostre avversarie. In ogni caso vedo molto più aspetti positivi che negativi in questa ripresa. Aver raggiunto le Olimpiadi? Un sogno che avevo fin da piccolo: ringrazio la società per avermi permesso di avere questo doppio incarico e Marco Musso e lo staff tecnico per aver proseguito bene il lavoro in mia assenza“.

Sara Alberti:Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, e nel primo set forse ci siamo presentate anche un po’ intimorite per la situazione che abbiamo, con quattro giocatrici che sono arrivate solo negli ultimi due giorni e diverse acciaccate. Dal secondo set ci siamo scrollate di dosso le paure e le tensioni e abbiamo cercato di dare il meglio: secondo me siamo una buona squadra, abbiamo questi momenti di black out e il primo set ne è stato un esempio, ma sono sicura che lavorando come stiamo facendo i risultati arriveranno. Fra il primo e il secondo set ci siamo dette ‘spingiamo, se facciamo qualche errore in più ci sta perché siamo una squadra giovane’: ecco, dobbiamo limarli e trasformare le palle più facili in punto“.

Unet e-work Busto Arsizio – Il Bisonte Firenze 3-0 (25-15, 25-21, 25-19)
Unet e-work Busto Arsizio: Washington 10, Bici, Herbots 12, Simin ne, Gennari 10, Cumino ne, Orro 2, Leonardi (L), Villani (L2) ne, Lowe 13, Bonifacio 5, Berti ne, Bulovic ne. All. Lavarini, 2° Musso. Battute vincenti 3, errate 6. Muri: 2.
Il Bisonte Firenze: Santana, Alberti 10, Foecke 8, Daalderop 15, De Nardi, Turco, Fahr 2, Dijkema 1, Nwakalor 10, Venturi, Maglio. All. Caprara, 2° Cervellin. Battute vincenti 3, errate 9. Muri: 5.
Arbitri: Papadopol – Venturi
Spettatori: 2021, Incasso: 5391 euro.

(fonte: Comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD