Conegliano chiama, la UYBA risponde e le altre big non stanno a guardare

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto Vero Volley Monza

Di Redazione

Il girone di ritorno inizia com’era finito quello di andata e nella classifica della Serie A1 femminile, già spezzata in due tronconi, compare un altro scalino tra le prime quattro e tutte le altre. Se Conegliano, pur in formazione rivoluzionata, rende amarissimo l’esordio di Carlo Parisi sulla panchina di Monza, Busto Arsizio non è da meno e fa polpette di Firenze con una super Washington. Alla chiamata rispondono anche Novara, trascinata dalla Hancock dei record (10 ace!) nel derby con Cuneo, e Scandicci, che regala tre punti all’esordiente Cristofani rallentando la corsa di Casalmaggiore.

Convince oltre ogni previsione Bergamo, che passeggia sul campo di una Filottrano irriconoscibile e aggancia il settimo posto in classifica; Brescia si prende l’attesa boccata d’ossigeno in casa di un’orgogliosa ma disastrata Caserta, e sono tre punti che fanno riflettere sulla regolarità del campionato. Intanto le campane precipitano all’ultimo posto, superate da una Perugia che continua a sperare grazie al 3-2 su Chieri.

RISULTATI
Saugella Monza-Imoco Volley Conegliano 0-3 (22-25, 19-25, 22-25)
Savino Del Bene Scandicci-èpiù Pomì Casalmaggiore 3-1 (31-29, 25-22, 25-27, 25-23)
Unet E-Work Busto Arsizio-Il Bisonte Firenze 3-0 (25-15, 25-21, 25-19)
Bartoccini Fortinfissi Perugia-Reale Mutua Fenera Chieri 3-2 (20-25, 25-22, 25-17, 17-25, 15-12)
Lardini Filottrano-Zanetti Bergamo 0-3 (13-25, 18-25, 15-25)
Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta-Banca Valsabbina Millenium Brescia 0-3 (22-25, 8-25, 19-25)
Igor Gorgonzola Novara-Bosca S.Bernardo Cuneo 3-1 (22-25, 25-18, 26-24, 25-23)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE