Cristina Chirichella e la nuova Igor Novara: “Siamo una squadra con tanta esperienza e sappiamo quello che valiamo”

ALPIVOLLEY_Valsugana2020_LEAD
Foto Facebook Igor Volley Novara

Di Redazione

La serie A1 Femminile questa sera torna in campo per la prima giornata di ritorno. L’Igor Gorgonzola Novara sarà impegnata con Cuneo in una sfida tutt’altro che semplice. La centrale e capitana Chirichella, intervistata da “Tuttosport” fa un’analisi sulla “nuova” Novara dopo l’addio di Egonu e Piccinini.

Capitano e bandiera azzurra. Cristina Chirichella ha raccolto la sfida della rivoluzione dell’Igor Novara dopo lo storico trionfo in Champions e si è assunta il ruolo di punto fermo di una squadra che non rinuncia a dire la sua in campionato e nelle competizione internazionali.

Novara è cambiata, qual è oggi il suo volto? «C’è stato un grande cambiamento. Però siamo una squadra con tanta esperienza. Sono arrivate giocatrici di alto livello. Possiamo esprimere un buon gioco. All’inizio ci è mancata un po’ di continuità. Anche per via degli infortuni. Ma ora saremo al completo e potremo trovare quell’equilibrio che si costruisce solo lavorando insieme».

Alle spalle avete l’esperienza del Mondiale. Cosa vi ha lasciato? «Lo spirito con cui ci siamo andate: con il coltello tra i denti. Sapevamo di non essere le favorite e che dovevamo dare di più. Abbiamo giocato una bella pallavolo e in semifinale sono stati decisivi due palloni. Così è questo gioco. C’è stata un po’ di delusione ma abbiamo anche raggiunto la consapevolezza di quello che valiamo».

Contro Cuneo troverete una squadra agguerrita e alcune ex. Che partita sarà? «All’andata fu una gara dura. Non possiamo dare niente per scontato. Loro vogliono riprendersi il posto in classifica che compete loro. Daranno tutto e in questo campionato, dove tutte le squadre sono di livello molto alto, basta pochissimo per farsi sfuggire di mano una partita. Anche con l’ultima in classifica bisogna tenere alta la concentrazione. Figuriamoci con Cuneo».

LEADERBOARD_GPCAR_2008