Cutrofiano la spunta al tie break contro l’Exacer Montale

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Foto Facebook Cutrofiano Volley

Di Redazione

L’Exacer Montale inizia in nuovo anno con un punticino importante conquistato nella lunga trasferta in Salento. La squadra di coach Tamburello scende in campo col piglio giusto, poi si fa rimontare con parziali piuttosto pesanti dalle padrone di casa del Cuore di Mamma Cutrofiano. L’Exacer, nonostante l’assenza della Luketić (fermatasi nella rifinitura mattutina), allunga il match al tie-break senza però riuscire a portare a casa i due punti. Sono ventiquattro i punti di Kajalina, diciotto quelli di Bellini.

Era iniziato bene il pomeriggio salentino per le ragazze del Presidente Barberini, che portano a casa il primo set ma poi per siglare altri venticinque punti hanno bisogno addirittura di altri due parziali (12-25; 13-25). La musica cambia nel quarto parziale, dove le ragazze di Tamburello rialzano la testa e allungano la sfida al tie-break. Il quinto parziale è favorevole alle salentine, che portano a casa due punti, uno in più rispetto alle emiliane. La cronaca del match.

1° SET – Carratù si affida al sestetto tipo con Avenia e Kajalina sulla diagonale principale, Valli e Provaroni in banda, Cogliandro e Antignano al centro e Barbagallo come libero. Novità per Tamburello che perde Luketić durante la rifinitura e schiera Saveriano e Bellini sulla diagonale principale, Brina e Aguero in banda, Gentili e Fronza al centro e Bici libero. Tamburello sfrutta comunque il cambio under tra Bellini e Blasi. Il primo punto del match lo firma proprio Bellini, poi due attacchi out di Valli e Provaroni consegnano il 3-0 a Montale, con Carratù che si gioca subito il primo time-out. Alla ripresa del gioco l’ex Saveriano serve a rete (1-3). Il time-out funziona, con Kajalina che trova l’ace del 3-3, poi la pipe di Valli per il primo vantaggio delle salentine (4-3). Sull’8-6 per Cutrofiano si vede in campo anche Blasi, che come detto sfrutta il cambio under con Bellini. Permane il doppio vantaggio delle salentine, poi Kajalina trova la palla del più tre (14-11). Il break lo trova Bellini, e Montale si porta a meno uno (16-17). La parità arriva a quota 17, con Brina che firma l’ace. Sorpasso Montale col muro vincente di Aguero (20-19), poi gran bel salvataggio di Bellini che rischia di finire contro il muro e attacco out di Cogliandro: 21-19 Montale e secondo time-out per Carratù. Seconda vincente di Avenia e primo time-out per coach Tamburello sul 20-21. Alla ripresa del gioco Gentili e Aguero confezionano il 23-20, poi break Cutrofiano con Aguero che si fa murare da Kajalina (22-23). Ultimo time-out per Tamburello, poi al ritorno in campo Aguero si prende il mani-out (24-22) prima dell’alzata errata di Saveriano che regala il 23-24 a Cutrofiano. Valli sbaglia il servizio e consegna il primo set a Montale (25-23). Quattro punti a testa per Kajalina e Cogliandro, sette per Bellini.

2° SET – Nessuna novità tra i sestetti in avvio di parziale. È subito 5-0 per le padrone di casa, che sfruttano qualche errore di troppo dell’Exacer per allungare. Tamburello chiama time-out ma al ritorno in campo arriva anche il sesto punto delle salentine. Kajalina mura Brina per il 7-0 e Tamburello al suo posto manda in campo Giovannini. Primo punto Montale con l’errore in attacco di Kajalina (1-7). Allunga ancora Cutrofiano, e l’attacco out di Giovannini segna il più otto per le salentine (9-1). Giovannini in difficoltà, sul 13-3 per le padrone di casa lascia il campo a Brina. Break nerofuxia, con l’Exacer che rialza la testa e si porta sul 7-14. Carratù chiama time-out e arrivano subito due punti consecutivi, compreso l’ace di Avenia (16-7). Tamburello ferma nuovamente il gioco per parlare con le sue ragazze, ma alla ripresa del gioco Kajalina mette giù la palla del 17-7. Sul 18-7 Tamburello mischia le carte, manda dentro Sandoni per Saveriano e Tosi per Bellini. Spazio anche per Buffagni che prende il posto di Bici. Cutrofiano continua a giocare sul velluto e porta a casa col minimo sforzo il secondo parziale (25-12). Otto i punti di Kajalina, due a testa per Aguero, Bellini e Fronza.

3° SET – Tornano in campo i sestetti di inizio match, con Montale subito avanti 2-0, poi nuova parità con l’ace di Kajalina (2-2). Più due Cutrofiano con l’ace di Cogliandro su Aguero (6-4). Sul 7-4 per le salentine arriva il time-out di Tamburello. Si torna in campo e Valli stampa un super muro a Bellini, poi Aguero attacca out e dà il 9-4 a Cutrofiano. Intanto torna in campo Blasi per Bellini, mentre Brina trova il punto del 5-11. Exacer ancora sottotono, e sul 14-5 Tamburello si gioca anche la carta dell’ultimo time-out. Montale continua a sbagliare: non gira neanche Saveriano che sul 16-5 per le salentine lascia il campo a Sandoni. Cutrofiano difende tutto, Montale sbaglia in attacco e lo strappo si allunga. Ace di Antignano per il 20-7, mentre sul 21-8 si rivede in campo Saveriano per Sandoni. Montale reagisce d’orgoglio nel finale di set, che però si chiude 25-13 con il servizio out di Blasi. Quattro punti a testa per Valli, Kajalina e Cogliandro, due a testa per Gentili e Bellini.

4° SET – Sestetto base per Carratù, mentre Tamburello lancia dall’inizio Giovannini e tiene Brina in panchina. Cutrofiano riparte da dove aveva chiuso il terzo set, e va subito avanti 2-0. Doppio vantaggio che viene consolidato dall’ace di Kajalina (4-1), poi Bellini mette la firma sul break nerofuxia (3-4). Avvio di parziale decisamente più equilibrato rispetto al secondo e al terzo. Gentili, con l’ace, mette la firma sul 9-9. Le padrone di casa allungano fino al 13-9, poi break Montale con il 12-13 di Bellini. La nuova parità la sigla Aguero (13-13), poi l’attacco out di Cogliandro porta addirittura avanti le emiliane (14-13). Carratù chiama time-out, poi al ritorno in campo il muro di Fronza s’insacca in rete (14-14). Un po’ di confusione nel campo di casa, Montale ne approfitta e va sul 16-14, con Carratù che chiama anche il secondo time-out. Lo stop funziona e le salentine rivedono la parità con l’attacco out di Bellini (16-16), che poi commette anche un’infrazione e dà il vantaggio a Cutrofiano (17-16). Errore delle padrone di casa che faticano a ricostruire e riconsegnano il vantaggio a Montale (19-18). Ancora problemi per Cutrofiano, Montale rimane sul pezzo e con Bellini trova il 23-20. Sul 21-23, Tamburello rallenta il servizio di Kajalina chiamando time-out. Bellini firma il 24-21, poi il muro di Fronza su Provaroni (25-21) allunga il match al tie-break. Sette i punti di Antignano, cinque a testa per Aguero e Bellini.

5° SET – I sestetti sono quelli del quarto set, e l’avvio è equilibrato (3-3). Servizio out di Bellini per il 4-3 Cutrofiano, che poi diventa un 5-3 con l’infrazione di Gentili. Aguero attacca out e regala il più tre alle salentine (6-3), e Tamburello sceglie il time-out. Si torna in campo e Kajalina mette giù il pallone del 7-3, poi Aguero con una diagonale stretta (4-7) e Gentili (5-7) accorciano le distanze. Si va al cambio campo sull’8-5 per Cutrofiano. Il mani-out di Saveriano dà il più quattro a Cutrofiano (9-5). Time-out Tamburello sul 10-5, poi più avanti l’errore al servizio di Valli porta il settimo punto a Montale (7-11). Si rivede in campo Brina, mentre sul 10-13 di Aguero arriva il primo time-out di Carratù. Alla ripresa del gioco è una splendida seconda di Avenia a consegnare i match-point a Cutrofiano (14-10). Gentili allunga leggermente il parziale (12-14), con Tamburello che addirittura inserisce Tosi per Saveriano ma non basta: Cogliandro firma il 15-11. Quattro i punti di Valli, tre quelli di Aguero.

IL TABELLINO

CUORE DI MAMMA CUTROFIANO-EXACER MONTALE 2-2 (23-25; 25-12; 25-13; 21-25; 15-11)

[Durata set: 26’, 23’, 20’, 26’, 17’; tot. 1h52’]

CUORE DI MAMMA CUTROFIANO: Avenia 10, Kajalina 24, Valli 15, Provaroni 7, Cogliandro 17, Antignano 3, Barbagallo (L), Baggi 0, Negro ne, Tommasin ne, Vanni ne. All. Antonio Carratù.

EXACER MONTALE: Saveriano 1, Bellini 18, Brina 5, Aguero 16, Gentili 6, Fronza 9, Bici (L1), Blasi 0, Giovannini 4, Sandoni 1, Tosi 0, Buffagni (L2) Migliorini ne, Luketić ne. All. Ivan Tamburello.

ARBITRI: Marco Zingaro, Marco Colucci.

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_2008