Civitanova, è buona la prima in Europa: 3-1 a Ceske Budejovice

LEAD_BASE_ALD
Foto CEV

Di Redazione

La Cucine Lube Civitanova debutta con una vittoria nell’edizione 2019-2020 della Champions League. I neo-campioni del mondo si impongono per 3-1 in Repubblica Ceca sul campo del Jihostroj Ceske Budejovice, non senza qualche sofferenza. Si è trattato del primo impegno europeo della stagione per i cucinieri, visto il rinvio della gara della prima giornata contro Trento.

La Lube domina primo e terzo mentre i padroni di casa (5 ace e 7 muri), spinti da un palasport piccolo ma tutto esaurito, danno da filo da torcere a Juantorena (top scorer con 18 punti) e compagni nel secondo set e nei punti finali del quarto: nei momenti decisivi la Cucine Lube Civitanova mantiene la freddezza giusta e chiude la gara con Kovar tra i protagonisti. Prossimo appuntamento europeo giovedì 19 ad Istanbul contro il Fenerbahce.

La cronaca:
Coach De Giorgi sceglie al centro la coppia Bieniek-Anzani, per il resto la formazione già vista al Mondiale per Club: Bruno-Rychlicki (Ghafour causa problemi alla schiena non ha preso parte alla trasferta), Juantorena-Leal, Balaso libero. I cechi schierano De Amo regista in diagonale con Krestan, al centro Todua e Mach, in banda Mechkarov-Michalek, Krystof libero.

Subito break Cucine Lube Civitanova grazie agli errori in attacco di Mecharov e Michalek (2-5), Anzani e Bieniek lavorano bene al centro annullano due possibili contrattacchi dei cechi che sbagliano ancora (4-8). Sempre Bieniek, stavolta al servizio, dà il via (5-10) allo strappo più importante del parziale perfezionato dai contrattacchi di Leal e Juantorena (7-15). I cucinieri amministrano il vantaggio con Rychlicki (4 punti nel set) e chiudono senza problemi 18-25.

Partenza in salita con il servizio float di Mechkarov che regala ai cechi un parziale di 5-0 (5-2) mandando in crisi la ricezione biancorossa. Il Jihostroj cresce in attacco e continua a spingere in battuta (ace Mechkarov, 9-5, De Amo 12-8), c’è Kovar in campo per Leal, Juantorena non trova le mani del muro e i cechi volano a +5 (15-10). Kovar e Anzani portano la Cucine Lube al -2 (16-14), Michalek (62% in attacco) non passa (17-16) ma da quel momento in poi il Ceske Budejovice con tenacia ottiene sempre il cambio palla per poi strappare il set con due muri consecutivi su Rychlicki e Kovar (25-21). Non bastano i 6 punti di Juantorena.

Subito reazione Cucine Lube nel terzo set: Kovar (rimasto in campo per Leal) è protagonista dell’1-7 iniziale che lancia i biancorossi: il servizio biancorosso ora fa sentire la sua pressione (ace Rychlicki, 2-9), Michalek sbaglia due volte (3-12) ed il parziale è virtualmente chiuso. C’è tempo per due colpi strappa-applausi di Kovar e Juantorena (8-18 e 10-21), il set finisce 13-25 con un super 80% in attacco per i biancorossi, Kovar 6 punti con l’86%.

I biancorossi vogliono chiudere il discorso, con Bieniek-Juantorena scappano al +3 (5-8), ancora Kovar e l’italo-cubano allungano ancora (8-14). Dvorak inserisce Zmrhal per Mechkarov, il ceco firma anche un ace (11-15) ma Kovar rimette subito le distanze (11-17) in contrattacco. Arriva la reazione del Ceske Budejovice con Zmrhal e Mach a muro (17-19), sfuttando anche l’errore di Anzani: Kovar firma il nuovo +4 (18-22), poi sbaglia (20-22) ma la Cucine Lube tiene in nervi saldi (22-25).

Jihostroj Ceske Budejovice-Cucine Lube Civitanova 1-3 (18-25, 25-21, 13-25, 22-25)
Jihostroj Ceske Budejovice:
Mechkarov 4, Mach 12, Krestan 17, Jindra ne, Michalek 11, Ondrovic, Fernandez-Echevarria 1, Krystof (L), Todua 10, Fila, Emmer ne, Zmrhal 4. All. Dvorak.
Cucine Lube Civitanova: Anzani 13, Kovar 12, D’Hulst ne, Marchisio (L) ne, Juantorena 18, Massari ne, Leal 2, Rychlicki 13, Diamantini ne, Simon ne, Bruno, Bieniek 9, Balaso (L). All. De Giorgi.
Arbitri: Medvid (Ucraina) e Oleynik (Russia).
Note: Spettatori 2350. Ceske Budejovice: battute vincenti 5, battute sbagliate 13, attacco 44%, ricezione 38%-17%, muri 7, errori 29. Lube: battute vincenti 5, battute sbagliate 14, attacco 57%, ricezione 45%-20%, muri 5, errori 19.

LEAD_Alfapaint_istit