Tris per l’Olimpia, battuti anche i Lupi in tre set

LEAD_Alfapaint_istit
Photo Luca Giuliani

Di Redazione

Arriva anche il terzo segnale importantissimo per la squadra orobica che si conferma con un match a dir poco spettacolare battendo in una vittoria per 3-0 ( 33-31, 25-22, 25-21) la forte Kemas Lamipel Santa Croce non senza sofferenza nel primo parziale in cui riesce ad avere la meglio ai vantaggi dopo aver subito innumerevoli match point avversari, dando ottima prova a muro (8 muri totali ma tantissimi muri passivi che hanno impedito all’attacco avversario di andare a segno) e una eccellente prova di Tiozzo (mvp con 16 punti) e dell’ex Wagner che hanno messo a terra i palloni più scottanti. Olimpia che ha finalmente raggiunto un livello di forma che rasenta la perfezione, ma soprattutto che ha saputo tener testa a una Santa Croce che non perdeva da parecchie giornate, e che partiva favorita in posizione di classifica con un Padura Diaz miglior realizzatore della sua squadra e un Krauchuk fermato sapientemente dal muro granitico orobico.

Olimpia che scala ancora un gradino della classifica piazzandosi a -5 dalla vetta al sesto posto, obiettivo minimo per partecipare alla Coppa Italia, ma il campionato di andata è ancora lungo: prossimo match nientemeno che il derby contro Cantù, partita che nasconde mille insidie, e a seguire Mondovì prima di tornare a Bergamo il 28 dicembre nel secondo derby contro i bresciani.

IL MATCH

Il primo set comincia subito con una bella serie di muri di Cargioli e Wagner sia su Padura che su Krauchuk, poi anche Erati mura Bargi per il 6-3. L’ace di Garnica sul 9-5 decreta il primo time out per coach Pagliai. Un paio di ace di Ciulli e un muro su Della Lunga portano la Kemas in vantaggio 9-10. Wagner tiene botta per l’11-11. I Lupi vanno avanti 14-16 ma Wagner riporta la parità 16-16. Santa Croce si porta avanti ancora 19-20, ma un buon Tiozzo mantiene l’equilibrio fino alla battuta out di Della Lunga che decreta il 23-24 per i Lupi. Il set prosegue ai vantaggi con una battuta errata di Santa Croce. Sul 32-31 si ribalta il vantaggio che era stato maggiormente per i toscani, e la palla di Padura finisce out per il 33-31.

Il secondo parziale inizia all’insegna delle belle difese di Fusco, con Wagner sempre sul pezzo e un ottimo Erati che firma il 6-4. Ottima distribuzione di Garnica che si rende protagonista di 3 muri passivi, e una bella difesa sulla rete che permette l’allungo a 9-6. Con un errore di Colli Bergamo si porta 11-8. Tiozzo mura Padura per il 13-8. Il gap si mantiene fino al 18-14, con i toscani che chiamano time out. E’ di Della Lunga il 20-18. Erati e Tiozzo murano Padura Diaz per il 23-20. Chiude uno spettacolare Tiozzo 25-22.

Nel terzo set mette la testa avanti Santa Croce, ma Bergamo si mantiene sempre a -1, ed è Tiozzo che riporta Olimpia in parità 11-11. Larizza firma il 12-11, poi Wagner sorpassa 13-12, e firma anche il 14-12. Poi si scatena al servizio con una buona serie e un ace 16-13. Qualche acuto di Mazzon tiene in vita Santa Croce per il 18-14. E’ di Cargioli il 20-15. Il punto della vittoria se lo aggiudica Della Lunga 25-21.

OLIMPIA BERGAMO: Erati 6, Cargioli 7, Tiozzo 16, Della Lunga 9, Pereira 17, Garnica 3, Gritti, Fusco, Zonta, Preti. N.E: Signorelli, Saturnino, Battaglia, Alborghetti.

KEMAS LAMIPEL: Krauchuk 8, Bargi 3, Padura 14, Acquarone 2, Larizza 7, Marra 2, Colli 8, Mazzon 3, Catania. N.E. Andreini Mannucci, Turri, Di Marco

Arbitri: Serafin Denis, Giardini Massimiliano

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_Alfapaint_istit