Vibo Valentia vince la battaglia in cinque set sul campo di Cisterna

LEAD_Alfapaint_istit

Di Redazione

Dura oltre due ore e mezza la sfida tra Top Volley Cisterna e Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: sotto di due set, la squadra di casa rimonta e cede solo nel finale per 2-3 al termine di un tie break tiratissimo, concluso ai vantaggi 15-17.

La Top Volley Cisterna inizia la partita perdendo il primo set 22-25 al termine di una frazione in cui ha dovuto sempre rincorrere Vibo. Avvio shock con gli ospiti avanti subito di quattro punti e Tubertini è costretto a spendere subito il primo time out, poi i pontini si scuotono e recuperano impattando sull’8-8. La fase centrale è ricca di errori da entrambe le parti anche se è più la Top a non dare l’impressione di essere continua: sull’11-14 Patry cade male e al suo posto deve entrare Onwuelo, poi si continua a lottare punto a punto ma dopo il 19-19 arrivato dalla linea dei nove metri con Szwarc è Vibo a trovare il break giusto con il 19-23 che arriva e costringere ancora Tubertini a interrompere il gioco con il time-out. Vitelli, appena entrato, regala ai calabresi l’ace del 21-24 e il set si chiude così (22-25).

In avvio di secondo set resta in campo Onwuelo al posto di Patry, poi però l’opposto francese torna disponibile e Tubertini lo rimanda in campo sul risultato di 1-7 per Vibo. L’avvio non è per niente positivo e la Top Volley Cisterna subisce il gioco di Defalco e compagni. Ma il parziale è una vera e propria maratona e si conclude solo ai vantaggi con Vibo che la spunta 26-28. Sempre sotto la Top Volley (7-11, 12-15 e 18-20) poi lo strappo che porta Vibo avanti 18-23 (-5) ma la Top Volley Cisterna lotta e ricuce tutto lo svantaggio sul 24-24 dopo aver annullato anche un set point: Hirsh va in battuta e non la chiude la Top Volley annulla ancora il set point e si arriva al 26 pari su una battuta errata di Vibo grazie al video check chiamato dal primo arbitro che ha dato ragione ai pontini che poi commettono un errore toccando la rete (26-27) per poi subire il 26-28 che chiude il secondo spicchio di partita.

Il terzo set è una fiammata e la Top Volley Cisterna riapre la partita vincendo in 25 minuti con un netto 25-18 dopo aver dominato raggiungendo un vantaggio maxi di addirittura 10 punti. In avvio è show di Szwarc che strappa letteralmente in due il set con un break di cinque punti grazie ai suoi aces e alle sue palle insidiose che portano Baranowicz a dover correre tantissimo: si arriva fino all’11-5 con il vantaggio dei pontini che continua a crescere (15-7, 17-10 e 19-10) con Rossi e Szwarc protagonisti con cinque punti a testa nel set. Nel finale la Top Volley allenta un po’ la tensione e Vibo rosicchia qualche punto chiudendo 25-18. Protagonista il centralone canadese con tre punti diretti dalla linea del servizio e il 100% in attacco.

La Top Volley trova la forza di riaprire la storia di questa partita strappando letteralmente il quarto set dalle mani di Vibo vincendo nel finale 25-23 dopo aver impattato sul 22-22 al culmine di un momento di grande agonismo vista la posta in palio cruciale per entrambe le formazioni. La Top Volley Cisterna deve sempre inseguire ma la partita è spettacolare seppur giocata in modo piuttosto contratto: si gioca praticamente sempre punto a punto (13-16, 17-18, 20-21) poi il 22 pari arriva con la battuta out di Defalco, poi Sottile innesca Palacios (23-22) e il set è in ghiacciaia.

Si va al tie-break ed è anche qui una battaglia e si lotta su tutti i palloni (3-3, 5-4, 6-5) con la Top Volley trascinata da Van Garderen e i pontini cambiano campo avanti di un punto ma Vibo non molla e resta agganciata alla partita: sul 13-13 Defalco inventa una magia e manda al match point i suoi con Mengozzi dalla linea dei nove metri che sparacchia fuori (14-14). Vibo si costruisce un anche terzo match point ma la Top Volley non riesce ad annullare perché il muro di Vibo è decisivo per il 15-17 finale.

Lorenzo Tubertini (Top Volley Cisterna):Abbiamo faticato molto a trovare un equilibrio, ho dovuto fare molti cambi nella prima fase della partita prima di riuscire a trovare quello che cercavamo, nel terzo set siamo stati molto più incisivi con la battuta e siamo riusciti a riaprire il match. Poi nel tie-break abbiamo sprecato troppe palle break e questo ha pesato molto. Questa partita era importante ma forse era stata caricata un po’ troppo, dobbiamo prendere quello che di buono abbiamo fatto”.

Stefano Mengozzi (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia):Peccato perché eravamo avanti due set a zero e siamo stati un po’ ingenui noi a farli rientrare in partita, abbiamo commesso qualche errore di troppo nel terzo set e non siamo riusciti a riprenderci nemmeno nel quarto lottando fino al tie-break in cui abbiamo avuto ragione”.

TOP VOLLEY CISTERNA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 2-3 (22-25, 26-28, 25-18, 25-23, 15-17)
TOP VOLLEY CISTERNA: Peslac, Szwarc 12, Cavaccini (lib.), Van Garderen 12, Sottile 1, Patry 24, Karliztek 4, Elia 1, Rossi 11, Onwuelo, Palacios 6. Ne: Rossato, Rondoni. All. Tubertini
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Mengozzi 5, Pierotti, Aboubacar 14, Vitelli 1, Ngapeth 7, Carle 9, Chinenyeze 12, Rizzo (lib.), Defalco 16, Hirsch 14, Baranowicz 1. Ne: Marsili, Rizzo (lib.). All. Chichello.
Arbitri: Rossella Piana e Luca Saltalippi
Durata set: 28’, 35’, 25’, 29’, 22′. Statistiche: Cisterna: ricezione 53% (29%), attacco 46%, aces 10 (err.batt. 18), muri pt. 6; Vibo: ricezione 53% (17%), attacco 51%, aces 8 (err.batt. 26), muri pt. 11;
Spettatori: 911
Mvp: Patry.

(fonte: Comunicato stampa)

LEAD_Alfapaint_istit