La UYBA vince il duello con Casalmaggiore e va in fuga al secondo posto

LEAD_Alfapaint_istit
Foto UYBA Volley

Di A.G.

Strepitosa prova di forza della Unet E-Work Busto Arsizio, che nel big match della decima giornata di Serie A1 femminile indossa il suo abito migliore e regola la èpiù Pomì Casalmaggiore con un perentorio 3-0 (25-22, 25-17, 34-32). Si tratta di una vittoria preziosissima per la formazione di Stefano Lavarini, che mette in cassaforte tre punti fondamentali per consolidare il secondo posto in classifica.

Partita a senso unico quella andata in scena al PalaYamamay. Le padrone di casa riescono a gestire con grande lucidità un match ricco di insidie, giocando con qualità e mostrando la consueta determinazione. Facile sottolineare l’efficienza del servizio (5 ace) e della ricezione (66% di squadra), ma Busto Arsizio mostra qualità anche nella fase break, lavorando molto bene in difesa (con Leonardi a guidare la seconda linea) e trovando tante soluzioni in contrattacco. Sono Herbots (19 punti con il 48% in attacco) e Lowe (MVP del match e 17 punti) le top scorer nella metà campo bustocca, entrambe fondamentali per scardinare il dispositivo di difesa avversario. Da registrare anche la buona prova di Orro in regia: ordinata e pulita nella distribuzione del gioco, la palleggiatrice sarda ha in mano la squadra e la guida verso una vittoria abbastanza semplice, ma assolutamente non scontata alla vigilia.

Dall’altra parte Casalmaggiore non approfitta del proprio periodo positivo, sebbene ci fosse la consapevolezza che si sarebbe affrontata una squadra ostica. Non sono bastate le buone prestazioni di Bosetti (17 punti, un ace e il 41% di efficienza in attacco) e Spirito (94% in ricezione positiva). La Pomì è stata incapace di opporre resistenza alle padrone di casa nei primi due set, ha provato a reagire con determinazione e tenacia nel terzo, ma alla fine sono stati troppi i passaggi a vuoto che hanno dato il via libera alla vittoria della UYBA.

LA CRONACA – Al PalaYamamay va in scena lo spettacolo della sfida al vertice tra Busto Arsizio e Casalmaggiore: entrambe le formazioni cercano certezze e continuità per coltivare le proprie ambizioni e sognare in grande. Coach Lavarini sceglie un sestetto con Orro al palleggio, Lowe opposto, Herbots e Gennari schiacciatrici, Washington e Bonifacio al centro, con Leonardi libero. Gaspari risponde con la diagonale Antonijevic-Cuttino, Carcaces e Bosetti in banda, Stufi e Popovic centrali e Spirito nel ruolo di libero.

1° SET – Busto Arsizio parte forte e si porta subito in vantaggio con Lowe e Gennari (4-1). La seconda linea di Casalmaggiore fatica a contenere Herbots al servizio: le farfalle ne approfittano e si portano a più 4 con l’ace della schiacciatrice belga (6-2). Coach Gaspari decide di chiamare timeout, ma le sue ragazze sbagliano molto in attacco e il gap aumenta (9-3). Antonijevic sfrutta al meglio il corridoio centrale per far entrare in partita le centrali: Popovic non sbaglia in primo tempo, ma la risposta di Lowe non si lascia attendere (14-7). Entra Scuka al posto di Carcaces per il giro dietro e Casalmaggiore prova a farsi sotto con Bosetti e Popovic, obbligando Lavarini a richiamare le sue (17-13). Sale l’intensità difensiva delle ospiti, che però non possono nulla sulla pipe vincente di Lowe (19-15). Casalmaggiore prova in ogni modo a ricucire il gap prima con Cuttino (20-18) e poi con Bosetti (24-22), ma il maniout di Lowe chiude il primo set in favore di Busto (25-22).

2° SET – Ancora una partenza sprint per le padrone di casa che si portano subito in vantaggio con Herbots e Gennari (3-0). Casalmaggiore non vuole far scappare le avversarie come nel set precedente e pareggia i conti con Carcaces (4-4). Si procede sui binari dell’equilibrio fino al break della UYBA firmato da Washington e Gennari (9-7). Le Farfalle provano ad accelerare approfittando anche dell’errore di Bosetti in attacco: coach Gaspari decide di richiamare le sue ragazze (13-9). Herbots alza i giri del motore e porta la sua squadra a più 5 (15-10). La Pomì prova a rimanere in partita, ma il turno al servizio del martello belga semina il panico nella seconda linea ospite (20-13). Gaspari cambia la diagonale inserendo Camera e Vukasovic al posto di Antonijevic e Cuttino, ma il gap rimane ampio (22-15): Busto Arsizio accelera di nuovo nel finale e non ha problemi a portare a casa anche il secondo set (25-17).

3° SET – Casalmaggiore torna in campo con Scuka al posto di Cuttino. L’avvio del terzo parziale è equilibrato con Herbots che risponde al muro-punto di Bosetti (4-4). È proprio il capitano della formazione casalasca a firma l’ace che vale il 4-6. Lowe stampa l’attacco di Carcaces, che però ha subito l’occasione per rifarsi (6-8). Si procede punto a punto fino al maniout di Gennari che vale il pareggio (11-11). Antonijevic lavora bene al centro permettendo a Popovic e Stufi di attaccare con muro a uno, anche se Busto prova ad accelerare e Lowe trova il punto del sorpasso (14-13). Coach Gaspari chiama timeout e cambia la diagonale inserendo Camera e Cuttino al posto di Antonijevic e Scuka. L’opposto statunitense è subito protagonista, ma la risposta della sua connazionale Washington non si lascia attendere (17-15). Casalmaggiore trova un parziale di 0-3: il muro di Bosetti vale il controsorpasso e così Lavarini decide di richiamare le sue ragazze (17-18). La formazione casalasca si porta a più 3, ma arriva subito il controbreak della UYBA con la fast vincente della neoentrata Berti e l’ace di Orro (19-20). La UYBA rimane in scia con Lowe (21-22) e pareggia i conti con Washington (23-23). È un finale di set al cardiopalma: le padrone di casa annullano cinque set point di Casalmaggiore e non sfruttano tre match-ball, prima della diagonale vincente di Lowe che mette fine alla partita e fa esultare i tifosi di casa (34-32).

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO – ÈPIÙ POMÌ CASALMAGGIORE 3-0 (25-22, 25-17, 34-32)
BUSTO ARSIZIO: Washington 10, Bici, Herbots 19, Simin, Gennari 11, Cumino ne, Orro 2, Leonardi (L), Villani ne, Lowe 17, Bonifacio 6, Berti 1. Allenatore: Stefano Lavarini. Assistente: Marco Musso.
CASALMAGGIORE: Popovic 8, Stufi 8, Camera, Vukasovic 1, Spirito (L), Fiesoli, Maggipinto ne, Bosetti 17, Scuka, Carcaces 11, Veglia ne, Antonijevic 1, Cuttino 9. Allenatore: Marco Gaspari. Assistente: Rossano Bertocco.
ARBITRI: Mauro Goitre e Alessandro Tanasi.

LEAD_Alfapaint_istit