Febbre a 41 per Abdel-Aziz, Milano concede il bis all’Allianz Cloud

LEAD_Alfapaint_istit

Di Paola Lopez Marchetti

L’Allianz Milano vince ancora nell’undicesima giornata di Superlega, ancora tra le mura casalinghe: stavolta lo fa contro la Gas Sales Piacenza per 3-1. Per la squadra di Roberto Piazza è il quinto successo in campionato, che vale la conferma nella quinta posizione di classifica.

Sono 2000 gli spettatori che vedono ancora vincere Milano e che si godono, nelle pause tra i set, le esibizioni dei campioni di Wheelchair Dance Tarek Ibrahim Fouad e Sara Greotti, in quello che è il progetto sociale promosso dalla Allianz Powervolley e dalla Fondazione Allianz Umana Mente.

La cronaca: per i padroni di casa il match inizia con qualche errore in battuta, ma l’Allianz si riprende velocemente con Nimir e Clevenot (5-3). Un gradissimo Nelli ristabilisce la parità a quota 8. Clevenot continua a spingere dalla banda, ma la partita è equilibrata. I meneghini difendono molto meglio e un Abdel-Aziz tuttofare riporta la sua squadra a più 3 (13-10). Gardini chiede tempo e i suoi rispondono e tornano a pareggiare sul 14-14. Ora è il turno di Piazza che non ci sta e chiama i suoi in panchina. Clevenot risponde subito ma Berger fa altrettanto dal lato piacentino (16-17). Milano gioca intelligentemente con un Nimir straordinario a muro (10) e Clevenot al servizio (20-17). Con un muro impenetrabile, la squadra di Piazza è pronta a chiudere il primo parziale: è Gironi che con mano pesante distrugge il muro piacentino e firma il 25-20.

Piacenza parte meglio nel secondo set con Stankovic inarrestabile in battuta (0-4). Risponde Milano con Nimir, però i biancorossi sono più efficaci con Berger e Kooy (4-8). I meneghini spingono ancora con un super Abdel-Aziz ancora e riducono le distanze (7-10). Piacenza si fa grande, Kooy e Stankovic incontenibili in difesa e a muro (10-14).  Un ottimo Nimir (8), ancora bomber, continua a picchiare (14-17) ma i biancorossi sono più forti, principalmente a muro. Gardini chiede calma a suoi che festeggiano ogni punto come se fosse l’ultimo, ma ne hanno motivo: il loro gioco è molto più organizzato ed efficace di quello della squadra di casa (16-20). Cavanna con i primi tempi su Stankovic e Krsmanovic fa la differenza. I Lupi che sono arrivati in trasferta all’Allianz Cloud, un centinaio, si fanno sentire. Niente da fare per la squadra di casa in questo set, lo chiude Kooy (5) 25-21.

Il terzo parte equilibrato (3-3), i meneghini con Clevenot e Gironi prendono subito un vantaggio di 3 (7-4) e Gardini preferisce fare una pausa. Piacenza risponde con Stankovic e Berger (10-7), però ora è Milano che ha le redini del gioco (11-8). I biancorossi si avvicinano con Krsmanovic e Berger, però i meneghini continuano a tenersi avanti spingendo dai lati con Abdel-Aziz e Clevenot (16-14). Una perseverante Piacenza pareggia sul 16-16 e si lotta punto a punto. Nonostante la voglia dei biancorossi, alla volata finale arriva meglio la squadra di casa con un Petric micidiale (22-18). Nimir in attacco, Nimir in difesa e Nimir (10) a muro: un vero bomber che chiude 25-21 il terzo parziale.

Parte il quarto con Stankovic fortissimo in battuta (0-2), ma Milano con l’aiuto di Abdel-Aziz pareggia i conti e sorpassa (4-3). Piacenza perde il controllo e Gardini chiede tempo, è 6-4 per Milano dopo un grave errore di Piacenza e un ace di Kozamernik. Recupero veloce per i biancorossi con Nelli e Kooy, che pareggia a quota 8. La squadra di casa è più incisiva, più ordinata e precisa, mentre Piacenza ha perso nuovamente la rotta (15-12) e tutto diventa difficile. Però Nelli si carica la sua squadra sulle spalle e con la battuta inizia a fare danni dall’altro lato del campo (17-15) recuperando alcuni punti. Entra in campo Fei (20-17). Il muro meneghino è ancora impenetrabile e Abdel-Aziz è ancora micidiale (22-19) e come se non bastasse, è lui che chiude il match 25-22. Sono 41 punti per il bomber che è stato eletto anche MVP della serata.

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – GAS SALES PIACENZA 3-1 (25-20, 21-25, 25-21, 25-22)
Allianz Powervolley Milano: Abdel-Aziz 41, Hoffer 0, Basic 1, Kozamernik 7, Sbertoli 2, Petric 11, Gironi 4, Clevenot 7, Pesaresi (L). N.e.: Izzo, Weber. All. Piazza.
Gas Sales Piacenza: Scanferla (L), Fei 0, Cavanna 1, Yudin 2, Stankovic 11, Kooy 17, Botto 1, Berger 8, Fanuli (L), Nelli 10, Krsmanovic 9. N.e.: Copelli, Tondo, Pistolesi. All. Gardini.
NOTE
Durata set: 24’, 24’, 26’, 27’. Durata totale: 1h e 41. Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 7, battute sbagliate 23, muri 7, attacco 54%, 37% (21% perfette) in ricezione. Gas Sales Piacenza: battute vincenti 4, battute sbagliate 16, muri 8, attacco 52%, 44% (25% perfette) in ricezione. Impianto: Allianz Cloud di Milano

LEAD_Alfapaint_istit