Iopgroup torna dalla trasferta veneziana con tre punti preziosi

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto Ufficio Stampa IopGroup Rizzi Volley

Di Redazione

La Iopgroup non brilla nella trasferta contro le giovani veneziane del Fusion, ma si porta comunque a casa tre punti che permettono al team del presidente Ingenito di rimanere nelle zone nobili della classifica a solo un punto dalla capolista S. Giovanni e a + 8 dalla zona rossa.

Con Giorgia Fabris out per motivi fisici, Pignattone schiera in banda la coppia Snidero-Tesan, assieme a Franzolin e De Kunovich in posto 2 e i centrali Degano e Tonizzo, con Tamborrino “ministra della difesa”

Come detto l’approccio non è dei più positivi e le padrone di casa scappano prima sul 7-4. Immediata reazione delle bianconere che mettono la freccia e attuano il sorpasso sul 12-14, costringendo la panchina di casa a chiedere un minuto di sospensione. La cosa ottiene un sicuro effetto considerando che Fusion passa a condurre per 17-15 e manterrà i preziosi due punti di vantaggio fino al 25-23 finale.

Pignattone striglia le sue ragazze e conferma lo stesso starting six. La Iopgroup sembra entrare in campo in maniera differente tanto che sgasa prima sul 2-8 e poi sul 7-15. Ma non è per niente finita: la Iopgroup perde sicurezza e permette al Fusion di rientare e addirittura portarsi in vantaggio con un terrificante parziale di 8-0. La panchina udinese deve prendere provvedimenti. Dentro Borsi come libero per Tamborrino e Manias in banda per Snidero. La Iopgroup si riprende e acciuffa il set sul filo di lana: 23-25

Lo scampato pericolo affossa le padrone di casa che fanno fatica a reagire. Pignattone propone in cabina di regia Dalila Moretti, nonostante la fiumana abbia una caviglia in disordine. Confermate Manias e Borsi. La IopGroup fa valere la sua maggior esperienza e vince abbastanza agevolmente i successivi parziali per 19-25 e 18-25

“Di positivo ci sono i tre punti fuori casa – racconta un rabbuiato Coach Pignattone questa è la cosa che conta in ottica della classifica. Non sono per niente contento della partita sia per l’approccio generale alla gara che per la gestione della stessa sia da parte delle atlete che da parte mia. Ripeto: tre punti portati a casa, ma per continuare a toglierci soddisfazioni dobbiamo migliorare”

Partita dai mille volti – è il parere del DS Cappelletti vorrei fare un grande applauso a Laura Manias che ha dimostrato grande duttilità, entrando in maniera positiva nel ruolo di banda dopo essersi allenata nel corso dell’anno sia da opposto che da centrale”

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE