La Zanetti ritrova la vittoria con Fenoglio, per Cuneo è notte fonda

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto Volley Bergamo

Di Redazione

La Zanetti Bergamo riparte: le rossoblù si regalano la vittoria che vale l’allungo sulla Bosca S.Bernardo Cuneo e riaccende l’entusiasmo del Pala Agnelli.

Il primo sestetto varato da Fenoglio vede Mirkovic in regia e opposta a Malwina Smarzek. Al centro Melandri e Olivotto, schiacciatrici di banda Loda e Mitchem, il libero è Imma Sirressi. Dall’altra parte della rete, Cuneo schiera la palleggiatrice Cambi, le centrali Zambelli e Candi, il libero Zannoni, l’opposto Van Hecke e le schiacciatrici Nizetich e Markovic.

E’ un match tra squadre affamate di punti, con la Zanetti spinta dal suo pubblico e dall’entusiasmo del nuovo coach sulla panchina rossoblù. E Bergamo risponde alle attese schiacciando subito sull’acceleratore e staccando con il +6 del 14-8. Cuneo cambia regista e inserisce Agrifoglio (17-12), ma Loda e Mitchem continuano la marcia (4 punti per entrambe, la prima con il 40%, la seconda con il 60% al pari di Olivotto con 3 punti), Smarzek mura e fa ace. Chiude Melandri, 25-20.

Si riprende e la rotta resta la stessa: è subito 5-0 per la Zanetti. Ma Cuneo non si arrende, aggancia e sorpassa (8-9). Smarzek riaggancia (10-10), ma Cuneo riprende di nuovo in mano il set con Van Hecke (7, 62%) e Zambelli. Sotto 13-17, arrivano il time out di Fenoglio e la ripartenza di Mitchem (5, 55%), ma Cuneo allunga di nuovo e con un doppio ace di Van Hecke è 17-23. Loda (4, 50%) spezza la corsa, Melandri annulla la prima palla set piemontese, ma chiude il set Markovic, 19-25.

Si riparte ed è un rincorrersi. La Zanetti tiene la testa avanti, ma Cuneo si tiene in scia. Il 18-15 di Mirkovic lancia lo sprint, ma la Bosca San Bernardo risale di nuovo ed è 21-21. Smarzek (7, 53% accende il finale di set: fa 22-21, 23-22, e 24-23 e poi va a chiudere 25-23.

L’ace di Sara Loda per il 4-1 iniziale indirizza il quarto parziale sulla strada di Bergamo. Ma Cuneo si rialza di nuovo, E’ Mitchem a tenere aventi la Zanetti con la complicità di Olivotto: si va +3, 16-13. Loda firma il 19-14, Cuneo ha una nuova impennata ed è 19-17, ma Smarzek interrompe l’avanzata. Il -1 di Cuneo arriva con la nuova entrata Ungureanu, 20-19, ma la Zanetti non si spaventa e risponde. Dopo il muro di Mitchem per il 22-19, risponde Zambelli a cui replica di nuovo Mitchem. Il pubblico scalda il finale e il Pala Agnelli esplode al muro di Olivotto per il 25-21 che vale il 3-1.

Sara Loda“Stiamo lavorando tanto per evitare di perdere concentrazione e punti. E oggi finalmente si è visto un buon risultato e la vittoria di cui avevamo bisogno”.

Andrea Pistola: “Miglioramenti nell’atteggiamento, ma tecnicamente possiamo fare molto di più. Manca la fluidità di giocata nelle prime azioni, non pari alla qualità delle ricezioni che stiamo tenendo. Facciamo fatica a fare punti in attacco con momenti altalenanti. Il tabellino parla chiaro, finiamo sempre con percentuali in ricezione più alte delle rivali, ma divario pesante in attacco. Le ragazze ce l’hanno messa tutte, ma tecnicamente troppe cose in questo momento non funzionano“.

Zanetti Bergamo-Bosca San Bernardo Cuneo 3-1 (25-20, 19-25, 25-23, 25-21)
Zanetti Bergamo: Smarzek 18, Imperiali, Olivotto 9, Van Ryk, Sirressi (L), Prandi n.e.,  Samara n.e., Melandri 9, Mirkovic 6, Civitico n.e., Loda 11, Mitchem 19. Allenatore: Fenoglio.
Bosca San Bernardo Cuneo: Cambi 4, Nizetich 7, Markovic 12, Frigo, Candi 8, Agrifoglio 1, Van Hecke 18, Baldi, Rigdon n.e., Zannoni (L), Zambelli 9, Ungureanu 1. All. Pistola.
Arbitri: Dominga Lot e Maurizio Canessa
Note: Durata set: 25’, 24’, 25’, 30’, Spettatori: 999, Incasso: € 8.190. Battute Vincenti: Bergamo 3, Cuneo 7. Battute Sbagliate: Bergamo 16, Cuneo 10. Muri: Bergamo 14, Cuneo 9. Errori: Bergamo 29, Cuneo 23

(fonte: Comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE