La Top Volley sul taraflex di Verona per la 10a di campionato

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Foto LVM

Di Redazione

La Top Volley dopo la trasferta di Padova di domenica scorsa, e il turno infrasettimanale di mercoledì scorso contro Trento, è di nuovo in viaggio: destinazione Verona per la squadra guidata da coach Lorenzo Tubertini che domani (domenica) giocherà contro il Calzedona Verona per la decima giornata del campionato di Superlega Credem Banca.

Il match, originariamente previsto per le ore 18, è stato anticipato di un’ora (alle 17) su richiesta delle autorità locali per motivi di ordine pubblico relativi all’afflusso di pubblico per la partita di calcio casalinga dell’Hellas Verona nello stadio che si trova nelle vicinanze del palazzetto dello sport. “Affrontiamo Verona che avrà dalla sua i favori del pronostico anche perché, è partita per fare un campionato di vertice e in questo momento sono a caccia di punti per risalire la classifica – ha chiarito Mimmo Cavaccini, il libero della Top Volley – Per quanto riguarda noi, arriviamo a questo appuntamento dopo aver fatto una buona gara con Trento: giochiamo sempre un set alla volta e così faremo anche a Verona. Il nostro obiettivo è la salvezza ed è evidente che ogni partita può essere cruciale per ottenere punti importanti”.

Dopo la vittoria nel derby laziale con il Sora la Top Volley ha rimediato due sconfitte di fila: a Padova e con Trento in casa così i pontini si presentano all’appuntamento con sei punti in classifica e in svantaggio negli scontri diretti visto che sono 21 le vittorie dei padroni di casa nei 31 precedenti. Dall’altra parte della rete gli scaligeri hanno 9 punti in classifica, ma vivono un momento delicato visto che il successo manca dalla sesta giornata e Stoytchev cerca il riscatto all’Agsm Forum.

Per quanto riguarda le curiosità, sono due gli ex di questo match: Cester nel 2011 giocava a Latina mentre Sottile ha indossato la maglia veronese nel triennio dal 2007 al 2009. “Con la Top Volley una reazione da parte nostra è d’obbligo, ci siamo guardati in faccia e sappiamo quello che dobbiamo fare e questo gruppo, questa squadra e i nostri tifosi meritano di più, anche per questo domenica vogliamo, e possiamo, dimostrarlo in campo – aggiunge Emanuele Birarelli, della Calzedonia Verona – affrontiamo una squadra che combatte e a questo punto sarebbe assurdo da parte nostra sottovalutare l’avversario. I primi minuti di partita ci diranno molto, sarà fondamentale essere agguerriti fin dall’inizio se vorremo avere una possibilità di uscire da questa fase negativa. In più giocheremo in casa nostra e questa è una grande responsabilità”.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE