Baronissi verso Montecchio: “Abbiamo bisogno di punti per irrobustire il nostro progetto salvezza”

LEAD_Alfapaint_istit
Foto: P2P Baronissi

Di Redazione

“Vincere é l’unico obiettivo possibile, vincere é l’unica cosa che conti”. Alla vigilia della prossima sfida casalinga al palazzetto dello sport di Pontecagnano Faiano (domenica 24 novembre, ore 16, ingresso gratuito) il direttore sportivo della P2P Smilers Franco Cutolo presenta le insidie della partita con Montecchio, gara che chiude anche il girone di andata della regular season.

Abbiamo bisogno di punti – dice – per irrobustire il nostro progetto salvezza. ‘Girare’ a 6 punti ci consentirebbe di respirare meglio. Rincorriamo dall’inizio del campionato, abbiamo fatto fronte alle difficoltà di percorso, abbiamo puntellato il roster, ora tocca alla squadra tirar fuori quello che sul mercato non si acquista. Mi aspetto una P2P aggressiva e battagliera, calata nella lotta e consapevole che il momento é spartiacque”.

Dall’altra parte della rete, una Montecchio baldanzosa, con 12 punti in classifica, +9 sulla P2P. Una posizione che consente alle vicentine di respirare aria salubre e anche di fare bei sogni. Cutolo pronistica: “Lotteranno per i playoff. Chi, peró, deve salvarsi e ha urgenza di punti, di solito gioca le partite senz’alba.

Ecco…noi dobbiamo imparare a fare anche questo: all’organizzazione, ordine, disponibilità al lavoro che coach Barbieri porta avanti con grande impegno e dedizione, insieme al processo di crescita, é necessario sempre abbinare quella che i sudamericani chiamano ‘garra’.

Occorre una P2P Smilers compatta, coesa, fortemente concentrata su un obiettivo che non deve sfuggire, tappa dopo tappa, a cominciare da questa. Il fattore campo é un altro elemento importante: chiedo ai tifosi di accorrere numerosi e di sostenerci. La squadra ha bisogno di tutti”. Gli avversari: “Squadra quadrata ben messa in campo da coach Beltrami.

Carletti è l’opposto che sta facendo un bel campionato in un nuovo ruolo. I posti 4 sono la riconfermata Trevisan ed il bomber giovanissimo Battista. La regia è nelle mani di Scacchetti, una alzatrice di talento nonostante la sua giovane età. Le centrali sono di ottimo livello Bartolini e Bovo. Zardo è un libero che dà sicurezza in fase difensiva”.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_Alfapaint_istit