La Leo Shoes torna subito a volare. Milano, tanto cuore ma niente punti

ISPEDIA_LEADERBOARD
Foto Modena Volley

Di Redazione

Sono passati tre giorni, ma il copione all’Allianz Cloud sembra sempre lo stesso: Milano lotta alla pari con le big, getta il cuore oltre l’ostacolo nonostante le mille defezioni, ma alla fine deve arrendersi. E stavolta la Leo Shoes Modena, pur soffrendo per due set e annullando ben 4 palle dell’1-1, passa addirittura in tre set, ritrovando subito la vittoria e il sorriso dopo il passaggio a vuoto di Civitanova.

Fanno festa dunque gli ex: non solo Andrea Giani ma anche Elia Bossi, protagonista a sorpresa già dal finale di secondo set al posto di un opaco Mazzone. I gialloblu difettano ancora in continuità e non gestiscono bene vantaggi importanti (19-23 nel primo set, 15-19 nel secondo), ma quando ingranano fanno il vuoto in battuta (6 ace) e soprattutto a muro (11 vincenti). Emblematica la battaglia sotto rete tra Ivan Zaytsev e Nemanja Petric stravinta dallo Zar, che piazza 3 “monster block” sul serbo.

Detto di un’ottima prova anche da parte di Bednorz (17 punti) e Christenson, resta da parlare dell’Allianz: ai milanesi non può bastare il recuperato Nimir Abdel-Aziz, ancora stratosferico (24 punti con il 71%), perché la coperta resta cortissima al centro e, con un Petric non in serata, anche in banda. La squadra di Piazza resta da applausi per grinta e abnegazione ma, fatalmente, raccoglie molto meno di quanto seminato.

1° SET – Formazione tipo per la Leo Shoes, Piazza ritrova Abdel-Aziz ma deve ricorrere alla solita alternanza Clevenot-Gironi al centro. Parte forte Modena con Bednorz e Zaytsev subito a segno (0-2); ancora lo Zar allunga (4-7) e Mazzone va a segno per due volte di fila provocando il time out dei padroni di casa (5-9). Petric però riduce subito le distanze (7-9) e Milano si affida alla battuta per rimontare: ace di Kozamernik (11-12) e Sbertoli (13-13). Ci riprova Bednorz (14-16), ma Petric pareggia ancora; un salvataggio clamoroso di Christenson vale il 17-19, poi si scatena il polacco con un attacco e due ace per il 18-22. Ma non è finita: dal 19-23 l’Allianz va al pareggio con Clevenot e lo scatenato Abdel Aziz. Il primo set point se lo procura comunque Anderson per Modena (23-24), che ai vantaggi ne accumula altri 4; alla fine, sul 27-27, decidono l’attacco di Anderson e un gran muro di Christenson (27-29).

2° SET – Stavolta è Milano a scattare meglio dai blocchi (2-0), ma Zaytsev pareggia con un ace (3-3) e i muri di Holt e Christenson ribaltano il risultato (4-6). Clevenot pareggia e si torna a lottare punto a punto (10-9, 12-13) finché va in battuta Holt, che con un ace propizia la fuga di Modena fino al 14-18. Ancora una volta però la Leo Shoes non gestisce bene il vantaggio, e dal 15-19 si fa riprendere sul 19-19 con muro finale di Clevenot. Un muro pesante di Zaytsev su Petric vale il 20-22, ma il serbo si fa perdonare con l’ace del 23-23. Il primo set point è nuovamente di Modena grazie allo Zar, poi però Abdel Aziz ribalta la situazione (25-24) ed è Milano a procurarsi 4 chance per chiudere, senza riuscire a sfruttarle. Sul 28-28 la battuta di Bossi, entrato per Mazzone, è fondamentale per mettere in difficoltà Milano, e Petric si fa murare due volte (da Zaytsev e dallo stesso Bossi) per il 28-30.

3° SET – Bossi confermato in campo, e il testa a testa sembra continuare (2-3, 5-4). Poi però un muro vincente di Anderson regala il break a Modena (5-7), che da lì non si ferma più: ennesimo block di Zaytsev su Petric e ace di Bossi per il 7-11, micidiale turno di servizio di Bednorz che vale il 9-15. Milano prova a limitare i danni, ma Bossi allunga ancora (10-17) e la Leo Shoes dilaga addirittura fino al 14-23 con Holt. Da qui l’Allianz prova l’ennesima rimonta (18-23), ma stavolta è davvero troppo tardi: Zaytsev si procura 6 set point, i padroni di casa ne annullano due e alla fine chiude Christenson (20-25).

Allianz Milano-Leo Shoes Modena 0-3 (27-29, 28-30, 20-25)
Allianz Milano: Abdel-Aziz 24, Hoffer, Basic, Kozamernik 5, Izzo ne, Sbertoli 1, Petric 9, Gironi, Weber ne, Clevenot 9, Pesaresi (L). All. Piazza.
Leo Shoes Modena: Anderson 10, Iannelli (L) ne, Rossini (L), Pinali ne, Zaytsev 17, Bednorz 17, Christenson 4, Holt 10, Bossi 5, Salsi ne, Mazzone 3, Rinaldi ne, Kaliberda. All. Giani.
Arbitri: Sobrero e Goitre.
Note: Spettatori 3190. Milano: battute vincenti 3, battute sbagliate 13, attacco 49%, ricezione 38%-22%, muri 2, errori 18. Modena: battute vincenti 6, battute sbagliate 23, attacco 59%, ricezione 54%-27%, muri 11, errori 27.

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE