La Leo Shoes Modena è implacabile, Ravenna si arrende in tre set

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Foto Modena Volley

Di Redazione

La Leo Shoes Modena di Andrea Giani non si ferma neppure davanti a un Pala De André sold out e regola in tre set la Consar Ravenna proseguendo il suo volo in SuperLega Credem Banca.

La Leo Shoes parte con la diagonale Christenson-Zaytsev, in banda ci sono Bartosz Bednorz e Matt Anderson, al centro Holt-Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. Ravenna inizia con Saitta in regia, Vernon Evans è l’opposto, in banda giocano Lavia e Ter Horst, al centro Grozdanov e Cortesia, il libero è Kovacic.

Modena inizia la gara a mille, 7-2 con un contrattacco infallibile. Torna sotto, eccome, la squadra di Marco Bonitta, 13-11. Si arriva 17-16 con un ottimo primo tempo di Max Holt. Lo strappo della Leo Shoes arriva con uno scatenato Micah Christenson che porta i gialli sul 21-18. Il muro di Mazzone è implacabile, 24-20. Modena chiude il primo set 25-20.

Il secondo parziale è uno straordinario monologo gialloblù, 11-2 e i gialli dominano il campo. Il 20-11 è frutto di un sideout impeccabile di Zaytsev e compagni. Entrano Salsi, Pinali e Kaliberda ed è proprio il tedesco a chiudere il set 25-17, 2-0.

Nel terzo set si arriva al 6-3 con Kaliberda con resta in campo al posto di Anderson. Si arriva al 17-11 con i gialli che tengono un ritmo altissimo. Modena chiude il set 25-16 e il match 3-0, il quarto consecutivo in Superlega.

Andrea Giani (Leo Shoes Modena): “I quattro 3-0 consecutivi in Superlega sono frutto del nostro gioco, abbiamo il giusto focus, grande voglia e entusiasmo, uno spirito che mi piace. Vedo una squadra carica, che lavora benissimo in allenamento, la strada è quella giusta, siamo scomodi da affrontare, Micah ha molte possibilità in avanti e questo ci rende imprevedibili. I cambi? Se le gare si indirizzano nel modo giusto mi piace dare spazio a chi gioca meno e può dare un contributo importante”.

Salvatore Rossini (Leo Shoes Modena):La battuta è una chiave importante del nostro gioco e servendo bene tutto diventa più semplice naturalmente, ma noi dobbiamo essere perfetti anche quando la fase break è più difficile. I quattro 3-0 consecutivi sono la prova che stiamo dentro ai match, che lo spirito è quello giusto, ma non dobbiamo però mai mollare nulla, lo dimostra la sconfitta in Supercoppa, noi non vogliamo arrivare in finale, ma sollevare trofei”.

Bartosz Bednorz (Leo Shoes Modena): “Non era una partita facile, abbiamo vinto una gara importante, giocando con la giusta intensità, ora dobbiamo stare concentrati, match dopo match, allenamento dopo allenamento. Quella con Latina è una gara difficile, sarà la quarta in pochi giorni e giochiamo con una squadra che ha dimostrato di poter mettere in difficoltà anche le grandi di questa Superlega, ma noi siamo Modena e Modena ha un solo obiettivo, vincere”.

CONSAR RAVENNA-MODENA VOLLEY 0-3 (20-25; 17-25; 16-25)
CONSAR RAVENNA: Cortesia 4, Ter Horst 7, Saitta 1, Recine 4, Vernon 8, Grozdanov 6, Lavia 5, Kovacic (L). N.e.: Stefani, Batak, Bortolozzo, Marchini (L), Alonso, Cavuto. All. Marco Bonitta.
MODENA VOLLEY: Anderson 6, Zaytsev 12, Bednorz 12, Christenson 5, Holt 8, Rossini (L), Mazzone 7, Bossi 1, Kaliberda 5, Salsi, Pinali 2. N.e.: Estrada Mazorra, Iannelli (L), Sanguinetti. All. Andrea Giani.
Arbitri: Cesare Stefano – Oranelli Alessandro
MVP: Bartosz Bednorz (Leo Shoes Modena)

LEAD – SOCAF-Acquarial_C