Pinerolo, Coach Michele Marchiaro: “Incontrare il Club Italia espone sempre a situazioni indecifrabili”

LEADERBOARD_GPCAR_2008
Foto Pinerolo

Di Redazione

La settima giornata del girone A vedrà di fronte l’Eurospin Ford Sara Pinerolo e il Club Italia.

La formazione di coach Stefano Bellano farcita di giovanissimi talenti del volley nazionale con l’ambizione di calcare un giorno importanti palcoscenici della pallavolo italiana e non solo, arriverà a Pinerolo con una grande voglia di riscatto dopo la sconfitta esterna con Soverato.

Al suo attivo un quinto posto in classifica con 9 punti. Le pinerolesi, seconde in graduatoria sono reduci dal successo sul campo di Martignacco e domenica, per fronteggiare al meglio un avversario insidioso come il Club Italia, dovranno calcare il taraflex cariche e determinate.

Coach Michele Marchiaro presenta così il match: “Incontrare il Club Italia espone sempre a situazioni indecifrabili. Conosciamo tutti il loro valore indiscusso e il loro potenziale ed è difficile prevedere che tipo di partita sarà. Sicuramente molto dipenderà da loro ma molto dipenderà anche da noi, dalla capacità di fare una partita di grande maturità. Il Club Italia è un progetto di altissimo livello che negli anni ha anche cambiato pelle.

Ad oggi è un progetto sia di formazione sia di risultati, le giocatrici vengono cresciuti ed educati anche al conseguimento della vittoria e questo viene fatto utilizzando tutti i sistemi delle squadre di serie A ma con il massimo dei mezzi a disposizione e la miglior qualità possibile a livello tecnico, di staff e di strutture. Loro rappresentano per tutti l’eccellenza.

I due palleggi, Pelloia e Monza, sono molto fantasiosi e creativi, difficile capire quali dei due troveremo in campo. In banda ci aspettiamo Populini, un’agonista pura che vanta nel suo palmares titoli importanti, e Gardini. Al centro la fisicità di Kone e Nkwalor e opposto Frosini, giocatrice di valore assoluto. Hanno un gioco molto fisico ed offensivo quindi mi aspetto una partita di altissimo livello”.

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_2008