La Lube conquista il primo match di stagione contro la Gas Sales dell’ex Stankovic

LEAD_Alfapaint_istit
Foto Lube volley

Di Redazione

La prima standing ovation della stagione l’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, gremito per l’occasione da 3010 spettatori (incasso di 28.339 Euro), la dedica a un avversario: Dragan Stankovic, fresco 34 enne che si presenta nelle Marche per la prima volta da avversario dopo ben 9 stagioni in cui ha vestito la maglia della Cucine Lube, con cui appena cinque mesi fa ha alzato al cielo da capitano i trofei di scudetto e Champions League

Dopodiché gli applausi sono stati soltanto per i padroni di casa, che iniziano il campionato con il piede giusto, battendo in tre set (26-24, 27-25, 25-20) la rinnovatissima Piacenza di Andrea Gardini nella 1ª giornata di SuperLega Credem Banca.

La partita

De Giorgi fa subito debuttare Anzani al centro con Simon e sceglie Rychlicki in posto 2 per giocare opposto a Bruno. Il primo parziale è equlibratissimo nel punteggio e nelle statistiche, con gli ospiti che annullano due set ball ai campioni marchigiani prima di arrendersi 24-26 dinanzi alla buona verve di Ghafour, entrato nel doppio cambio con D’Hulst in regia e bravo prima a conquistare il terzo set-ball, poi a chiudere con un muro (il quarto di squadra) su Kooy

Il secondo set è deciso dalle bordate al servizio del legittimo MVP Robertlandy Simon, che già in avvio mette in discesa la strada della Cucine Lube (10-5 con due ace del cubano), e soprattutto risulta incisivo dai nove metri anche nel finale, dopo che Piacenza era riuscita ad azzerare il gap acciuffando il 24-24. La Lube conquista la seconda palla set con un muro di Anzani su Kooy, che nell’azione successiva commetterà il fallo che consegna ai padroni di casa il 27-25.

Il terzo parziale è invece un monologo dei campioni d’Italia e d’Europa, che fissano il 3-0 chiudendo 25-20. 

Le dichiarazioni post partita

Bruno: “L’importante era conquistare i tre punti, Piacenza è una squadra molto forte e sono sicuro che sarà in corsa per i Playoff, ha giocatori di gran livello. Dopo pochissimi giorni insieme siamo stati molto bravi a non fare delle cose troppo brutte, giocando pulito, senza commettere errori: non possiamo ovviamente essere al top adesso. Abbiamo la mentalità giusta e sarà una stagione intensa in cui potremo toglierci diverse soddisfazioni. In questo momento per me è più importante l’intesa con qualche giocatore che la strategia, piano piano miglioreremo e la vittoria di oggi è un punto di partenza”.

Simone Anzani: “La prima volta con una nuova maglia è sempre emozionante, ero un po’ teso all’inizio ma una volta che sono entrato in campo è sparita l’emozione per dare spazio all’adrenalina. Avevamo voglia di vincere ed è andata bene, sono molto contento del risultato, non è facile dopo 2 giorni di allenamenti insieme essere brillanti. Ci eravamo detti di giocare azione dopo azione e così abbiamo fatto”.

Fefè De Giorgi: “Il bilancio della gara è positivo per due aspetti, innanzitutto i tre punti, poi perché sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire e per questo ci siamo chiesti di avere l’atteggiamento giusto giocando punto per punti, aggiungendo la qualità individuale che in certi momenti può fare la differenza. I ragazzi sono stati bravi, abbiamo tenuto e non ci siamo mai spazientiti”.

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 7, Kovar, D’Hulst, Marchisio (L) n.e., Juantorena 7, Massari n.e., Leal 11, Ghafour 4, Rychlicki 5, Diamantini n.e., Simon 13, Bruno 4, Bienek n.e., Balaso (L). All.: De Giorgi.

GAS SALES PIACENZA: Copelli n.e., Scanferla (L), Fei 1, Cavanna, Yudin n.e., Stankovic 2, Kooy 9, Botto, Paris, Berger 11, Tondo, Fanuli (L) n.e., Nelli 22, Krsmanovic 7. All. Gardini.

ARBITRI: Vagni (PG) – Curto (GO).

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_Alfapaint_istit