Lise Van Hecke strepitosa: “Siamo state brave ed efficaci, Pistola ci fa lavorare”

Sandlovers_LEADERBOARD

Di Redazione

Il tabellino dice 21 punti ma il valore della prestazione di Lise Van Hecke va molto al di là dei palloni messi a terra: “È stata una buona partita – dice a fine gara la top scorer – abbiamo giocato una partita piuttosto costante ed efficace pur sbagliando approccio nel corso del terzo set. Bisogna tenere presente che l’avvio di campionato è stato durissimo con l’esordio contro Novara, la seconda partita con Scandicci e ora la prossima con Monza ma abbiamo lavorato molto. Al nostro coach piace lavorare duro ed evidentemente se i risultati sono questi ha ragione lui perché oggi le cose sono andate davvero molto bene. Abbiamo spinto molto sul servizio mettendole in difficoltà e questo forse ha creato loro anche un po’ di insicurezza e nei momenti decisivi della partita siamo sempre riusciti a imporci”.

Scandicci esce a testa bassa ma senza fare drammi: “Le nostre avversarie hanno giocato una gara molto aggressiva e bisogna dare loro atto di averci messo costantemente in difficoltà – ammette Elena Pietrini, 10 punti – nel terzo set siamo state brave a recuperare e in quel momento avremmo dovuto cercare di dare maggiore continuità ma purtroppo non ci siamo riuscite. Molte di noi sono reduci da un lungo periodo di lavoro con la nazionale, alcune non sono ancora nelle loro migliori condizioni. Dobbiamo fare tesoro di quanto abbiamo sbagliato oggi e lavorare ancora con maggiore impegno”.

“Si è vista una notevole crescita tecnica – dichiara Andrea Pistola, coach di Cuneo caratterizzata da grande agonismo su ogni pallone. Normale il calo del terzo set, ma brave a chiudere nel quarto. Una vittoria molto utile per dare valore al nostro percorso. Con Monza sarà di nuovo big match, ma ci interessa più il nostro percorso rispetto a quello delle rivali. Abbiamo dimostrato ottima gestione della fase difensiva, ripartendo dopo gli errori della sconfitta con Novara. Complimenti a tutte le ragazze, dalla prima all’ultima, attente alle indicazioni tattiche. Siamo molto soddisfatti: i tre punti di stasera sono il giusto premio per questi intensi mesi di lavoro”.

Il coach di Scandicci, Marco Mencarelli: “Non siamo stati incisivi in attacco e bravi, come possiamo e sappiamo fare, in difesa. Questo aspetto ha condizionato il risultato nei momenti cruciali. Quando mi trovo in situazioni come queste, sono sempre restio ad esprimermi in modo critico sulla mia squadra perché voglio esser sicuro di quello che dico e perché non voglio mancar di rispetto ad un avversario che ha messo in gioco tutte le proprie chance ed ha vinto. Sono una squadra rodata che è molto più tempo che lavorano insieme rispetto a noi, ma bisogna accettarlo. L’attacco e la difesa, come già detto, sono i due elementi principali che sono balzati agli occhi rispetto alla settimana di lavoro che abbiamo fatto”

Sandlovers_LEADERBOARD