Marchioni: “Venerdì scadono i termini per operare sul mercato, valuteremo se si può fare qualcosa”

LEAD – SOCAF-Acquarial_C
Foto Luca Pietro Santi/Igor Volley Novara

Di A.G.

Per Novara erano stati quattro gli scontri diretti della scorsa stagione con le “gatte biancorosse” di Cuneo con un bilancio di tre vittorie (due in Coppa Italia e una in campionato a Novara) e una sconfitta, rocambolesca ed incredibile per come maturata, per 3 a 2 nell’andata di campionato nel boxing day di Santo Stefano.

Le due formazioni, profondamente modificate per questa stagione, si sono presentate una, l’Igor, con due assenze importanti. L’altra, quella padrona di casa, al completo.

Barbolini ha schierato quella che, in assenza di Courtney – impegnata al Norceca a Porto Rico con il Team USA e data in arrivo a metà della prossima settimana – e di Brakocevic in fase di recupero dall’infortunio che l’ha costretta addirittura ad andare sotto i ferri del chirurgo per un intervento di pulizia meniscale al ginocchio sinistro.

È la squadra che nel precampionato ha dato maggiori garanzie al tecnico modenese, anche se la vigilia dell’esordio stagionale non è stata delle migliori con Hancock febbricitante e Di Iulio in campo stoicamente dopo un problema sorto nella rifinitura e recuperata in extremis.

Tre punti importantissimi per come siamo messi e per quello che ci è capitato in mattinata – commenta il GM Enrico Marchioni Era chiaro che Cuneo ci avrebbe aggredito e che da parte nostra senza un opposto di peso ed una coperta corta in fatto di italiane avremmo sofferto e per questo dico che abbiamo preso punti d’oro.

Adesso attendiamo l’arrivo di Courtney che, pur essendo una straniera, almeno potrà permettere a Barbolini di fare nuovi ragionamenti a livello di rotazioni. In settimana faremo il punto perché venerdì scadono i termini per operare sul mercato e quindi valuteremo se si può fare qualcosa”.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD – SOCAF-Acquarial_C