B1 femminile: la Chromavis Abo brilla nel test contro Lecco (3-1)

LEADERBOARD_GPCAR_2008
Foto Ufficio Stampa Volley Offanengo 2011

Di Redazione

Una prestazione tutta in crescendo nell’ultimo test pre-campionato quando all’esordio mancano otto giorni. E’ una Chromavis Abo brillante quella ammirata nell’allenamento congiunto di stasera (venerdì) a Sergnano contro l’Acciaitubi Picco Lecco nel remake non ufficiale della scorsa semifinale play off di B1 femminile. Contro le biancorosse (dove milita l’ex Francesca Dalla Rosa), la squadra di Dino Guadalupi ha perfezionato il gioco in vista del debutto del 19 ottobre a San Donà di Piave contro l’Imoco. Tre a uno il risultato a favore di Porzio e compagne, che hanno perso il primo set per poi vincere il braccio di ferro centrale e infine prendere il largo nel quarto parziale.

La cronaca del test ha visto Lecco allungare a metà primo set per poi imporsi 21-25, mentre entusiasmante stato il secondo parziale, con l’Acciaitubi Picco Lecco che ha avuto due palloni per il 2-0, ma si è dovuta arrendere al tris di muri (Stroppa e bis di Cheli) di Offanengo per il 27-25 che è valso la parità. La lotta punto a punto ha caratterizzato la terza frazione, con altri due set point annullati dalla Chromavis Abo e infine un altro muro, questa volta di Porzio per un nuovo 27-25. Avanti 2-1, la squadra di Guadalupi ha preso il largo, andando prima sull’8-3 e poi sul 12-5, mentre Lecco ha rimontato dal 22-14 al 24-19 salvo poi arrendersi nell’azione successiva.

A fine gara, questo il commento di coach Guadalupi. “Sono contento – spiega il tecnico brindisino della Chromavis Abo – è stata un’occasione per giocare contro la squadra più avanti nel gioco tra quelle incontrate in questo pre-campionato. Lecco ha fatto tanto lavoro di gioco, difende tantissimo, tocca moltissimo a muro e non molla nulla. E’ difficile far punti da attacchi diretti e questo contesto si avvicina molto alle situazioni di campionato. Dopo un primo set dove abbiamo perso un po’ di pazienza e cercato soluzioni monotematiche, siamo cresciuti, correggendo la gestione dell’attacco e crescendo tanto nel contrattacco con qualità. E’ ciò su cui stiamo lavorando principalmente e si è visto. Quello dei muri vincenti continua a essere un buon dato, andando a segno con diverse atlete, anche se la strada è ancora lunga. In difesa, invece, l’avversario ci è stato quasi sempre superiore. Sono soddisfatto del punto in cui siamo arrivati, c’è stata una crescita collettiva rispetto alle ultime uscite ed è continuata la nostra progressione”.

CHROMAVIS ABO-ACCIAITUBI PICCO LECCO 3-1 (21-25, 27-25, 27-25, 25-19)

CHROMAVIS ABO: Guasti 14, Padula 6, Stroppa 12, Porzio 9, Cheli 19, Nicolini 4, Giampietri (L), Cortelazzo 7, Riccardi. N.e.: Rossi, Cicoria, Marchesi All.: Guadalupi

ACCIAITUBI PICCO LECCO: Lancini 1, Focaccia 12, Martinelli 12, Dalla Rosa 15, Gerosa 14, Dall’Igna 3, Formenti (L), Ratti 4, Bianchi 2, Mainetti 1, Scola. N.e.: Zoia (L), Rota. All.: Milano

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD