Europei maschili: la Germania di Giani elimina l’Olanda padrona di casa

LEAD – Suzuki – Liberini
Foto CEV

Di Redazione

La Germania è la prima squadra qualificata ai quarti di finale dei Campionati Europei maschili. Ad Apeldoorn la squadra di Andrea Giani ha sconfitto per 3-1 (25-17, 25-22, 30-32, 25-23) l’Olanda di Roberto Piazza, una delle quattro nazionali organizzatrici, in una sfida che era anche un “derby” tra l’ex e l’attuale tecnico dell’Allianz Milano. Una sorpresa, forse non per i valori assoluti delle due squadre, ma sicuramente in riferimento ai risultati della prima fase in cui i tedeschi avevano faticato non poco, rischiando anche l’eliminazione dopo le prime due sconfitte.

Dopo un primo set praticamente perfetto da parte della Germania (solo 4 errori, tutti in battuta), la partita si è incanalata sui binari dell’assoluto equilibrio: il secondo set si è deciso sul 21-21 grazie all’incisivo servizio di Christian Fromm, mentre nel terzo l’Olanda ha annullato ben 6 match point prima di chiudere con Van Garderen. Combattutissimo anche il quarto set: ancora una volta è stata la battuta di Fromm a regalare ai tedeschi il break (21-23) conservato fino alla fine grazie al punto decisivo di Anton Brehme.

Il giovane schiacciatore classe 1999, entrato nel quarto parziale e protagonista di un 4 su 4 in attacco, è stato tra i fattori decisivi per la vittoria; gran partita anche per il centrale Tobias Krick, autore di 15 punti con l’83% in attacco e 5 muri vincenti. All’Olanda non è bastato il solito Nimir Abdel-Aziz, che ha chiuso con 29 punti e il 63%.

In corso altri due ottavi di finale, Serbia-Repubblica Ceca e Russia-Grecia. Alle 19.30 sarà la volta di Francia-Finlandia e alle 20.30 di Belgio-Ucraina e Slovenia-Bulgaria (tutte in diretta streaming su DAZN), mentre alle 20 sarà di scena Polonia-Spagna, la partita da cui uscirà l’avversaria della Germania.

(fonte: Cev.eu)

ISPEDIA_LEADERBOARD