Oltre 240mila biglietti per l’Europeo femminile “evento totale”

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto: CEV.eu

Di Redazione

Sono stati resi noti i dati di affluenza di pubblico degli Europei femminili che si sono conclusi domenica ad Ankara, in Turchia, con la riconferma del titolo alla Serbia nella finale contro le padrone di casa e l’Italia terza classificata.

La dinamica del torneo, che la CEV ha voluto a 24 squadre riscuotendo anche qualche critica, sembra tuttavia aver ripagato gli organizzatori sotto l’aspetto del successo del pubblico presente nelle varie arene. Uno degli scopi del torneo, condiviso tra diversi paesi, era quello di estendere l’evento e di coinvolgere nel clima di festa per le varie partite quante più persone possibili. Proprio per questo è stato definito un “Total Event”.

In tutto il campionato europeo ha venduto oltre 240mila mila biglietti: quasi quattro volte in più rispetto all’edizione 2015 ospitata da Azerbaijan e Georgia e quasi due volte e mezzo in più rispetto all’edizione precedente in Azerbaijan. Alla finale hanno assistito più di 13mila persone. Un grande successo anche televisivo con oltre quaranta paesi collegati per la finale e le gare di cartello e per una diffusione che è stata massiccia anche on line. Dal punto di vista social l’Europeo femminile è entrato in tendenza in tutti i paesi in cui si giocava.

La CEV ha già ufficializzato che la dinamica del prossimo campionato europeo, in programma nel 2021, non cambierà: quattro i paesi organizzatori – Serbia, Grecia, Bulgaria e Romania – con ventiquattro squadre al via.

(Fonte: CEV.com)

LEADERBOARD_GPCAR_2008