Il Paris Volley torna nella massima divisione e si affida ad Arnaud Gandais

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE

Di Redazione

Dopo il terremoto che lo scorso anno ha portato in seconda divisione il Paris Volley per illeciti amministrativi, la squadra della capitale che ha vinto il campionato francese nel 2016 si è risollevata, ha vinto il campionato ed è tornata nella massima divisione. La campagna acquisti è stata piuttosto ambiziosa portando sotto la Tour Eiffel giocatori importanti come il brasiliano Kadu, la società si struttura  con uno dei dirigenti sportivi più acclamati del paese, Arnaud Gandais.

Gandais ha diretto il Paris ’92, squadra di pallamano di grande rilievo in Francia decuplicando il budget del club da 200mila a 2 milioni di euro. Ora dovrà dare stabilità al Paris Volley:  “Non abbiamo intenzione di spendere soldi che non abbiamo – dice Gandais riferendosi al crack del giugno 2018 – il budget di quest’anno è consolidato ma stiamo cercando di sviluppare altre risorse per crescere ancora e costruire una squadra competitiva per il futuro. Si tratta di bilanciare le risorse pubbliche (il Paris Volley si appoggiava molto su sponsorizzazioni istituzionali e di stato n.d.r.) e quelle che recupereremo da finanziatori privati. Dovremo sicuramente lavorare molto con la fidelizzazione dei tifosi e portare quanta più gente possibile a vedere la squadra, questo significherebbe anche attrarre nuovi investitori”.

Gandais tuttavia non vuole sentire parlare del passato: “Non ha senso continuare a paragonare il passato e il futuro, i nuovi proprietari sono imprenditori di rande responsabilità. Hanno speso molti soldi per mettere il club al sicuro e sanno che una squadra deve essere strutturata come un’impresa e non come un’associazione sportiva. Il mio compito è andare in questa direzione e creare un grande club”.

L’obiettivo della nuova stagione è strutturarsi: “Vogliamo fare un buon campionato, non c’è alcuna fretta e non abbiamo l’urgenza di raggiungere risultati. Dobbiamo sviluppare il club e renderlo solido. Non c’è alcuna  pressione sul nostro club almeno per ora ma vogliamo raggiungere i play off e fare il massimo. Nei prossimi anni si sentirà parlare molto del Paris Volley”.

(Fonte: WorldofVolley.com)

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC