Blengini alla vigilia degli Europei: “Vogliamo fare bene, ma il calendario internazionale è una follia”

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto Federazione Italiana Pallavolo

Di Redazione

Il Campionato Europeo Maschile è ormai alle porte e gli azzurri di Gianlorenzo Blengini sono pronti per affrontare questo percorso nel migliore dei modi. Il CT della Nazionale, intervistato da “La Stampa“, si sofferma anche sul calendario internazionale.

C’è un Europeo al via, adesso. Dopo il pass olimpico la sua Italia ha ancora fame? «Il fatto che lo affronti la squadra migliore lo dimostra. Ci sono tutti, compreso Juantorena. Vogliamo fare bene in un torneo lungo e difficile, dove il lavoro più importante sarà a livello mentale. Perché giocare con la pancia piena è più difficile che farlo con le spalle al muro».

Giudizio sulla formula a 24 squadre? «I troppi 3-0 senza storia visti tra le donne non vanno bene. E trovo antisportivo che gli accoppiamenti degli ottavi vengano decisi privilegiando i padroni di casa. Ma a livello internazionale c’è di peggio».

Cioè? «La Coppa del Mondo. Comincia il 1° ottobre in Giappone e, se dovessimo meritarci la finale degli Europei del 29 settembre a Parigi, noi rischieremmo addirittura di non arrivare in tempo! È una follia. In Asia vedrete comunque un’Italia diversa: conto di dare spazio a chi ha giocato poco o niente in quest’estate, a partire da Randazzo».

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE