Mondiali Under 18 femminili: Azzurrine sul liscio contro la Corea del Sud

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Fonte: FIVB.com

Di Redazione

Seconda partita e seconda vittoria per la nazionale femminile Under 18 ai Mondiali di categoria in corso in Egitto: battuta la Corea del Sud 3-0 (25-15, 25-14, 25-20).

Dopo la sfida estenuante vinta di rincorsa contro gli Stati Uniti, le azzurrine erano chiamate a una partita autorevole e questa è puntualmente arrivata contro la Corea, squadra molto costante e regolare ma non particolarmente brillante.

Le asiatiche, dopo la sconfitta all’esordio contro il Canada, erano reduce da una buona vittoria contro il Messico per 3-1. Marco Mencarelli dà di nuovo fiducia a Sofia Monza che nella prima partita era andata un po’ in confusione ed era stata sostituita, peraltro piuttosto bene, da Gaia Guiducci. Stavolta per l’Italia tutto gira nel modo migliore, in particolare a muro. Sempre qualche errore di troppo in attacco con tanti palloni giocabili che meriterebbero sorte migliore, ma dall’altra parte la Corea del Sud non riesce mai ad approfittare della situazione. La partita si chiude in poco più di un’ora ed è un bene, vista la gran quantità di energie fisiche e nervose per conquistare la prima vittoria.

Prossimo turno domani, domenica 8 settembre, ancora alle 15 contro il Canada, vittorioso oggi contro il Messico 3-2 e con lo stesso rendimento delle azzurre: 5 punti e due vittorie (una al quinto set) in due partite.

Italia-Corea del Sud 3-0 (25-15, 25-14,25-20)
Italia: Marconato NE, Guiducci NE, Graziani 8, Armini L, Bolzonetti 2, Nwakalor 6,  Gardini 6, Monza, Malual NE, Omoruyi 8, Nervini NE, Frosini 10. Allenatore: Marco Mencarelli.
Corea del Sud: Jeonga Kim 2, Haejin Park, Youkyeong Seo, Seonwoo Lee 14, Hyojin Chong, Subin Kim (L), Jeongmin Choi 3, Suyeon Park 5, Eunseo Park 3, Sarang Park 2, Mireu Han 1, Hyunji Lee. Allenatore Dongsun Seo.
Arbitri: Yulia Akulova (Kazakhstan) e Abed Khelgoun (Algeria).
Timing: 1.09’.
Ace: 6-4             
Muri punto: 12-2
Errori: 19-34

(Fonte FIVB.com)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE