Raphaela Folie: “Nel gruppo c’è ancora più voglia di riscattarci e portare a casa la vittoria contro la Russia”

ISPEDIA_LEADERBOARD
Fivb

Di Redazione

Sale l’attesa per quarto di finale del Campionato Europeo femminile 2019: domani alle ore 18 le azzurre di Davide Mazzanti affronteranno all’Atlas Arena di Lodz la Russia, diretta Tv su RaiDue e streaming DAZN.

Le vice campionesse mondiali dovranno superare l’ostacolo russo per accedere alle gare che nel week end (7-8 settembre) assegneranno ad Ankara le medaglie. La nazionale tricolore da tre edizioni manca le semifinali e per anche questo in casa azzurra c’è tanta voglia di proseguire il cammino europeo.

Dall’altra parte della rete ad attendere le ragazze di Mazzanti c’è la Russia, vincitrice negli ultimi anni dei Campionati Europei 2013 e 2015. La formazione guidata da Pankov sia nella fase a gironi, sia nell’ottavo non ha brillato, ma può sempre contare su giocatrici di valore assoluto, come Nataliya Goncharova.

L’Italia ha tutte le qualità per superare il quarto, fondamentale sarà ritrovare il proprio gioco, fatto di velocità e creatività: due armi che hanno permesso alle vice campionesse mondiali di centrare traguardi importanti, l’ultimo in ordine di tempo la qualificazione olimpica per Tokyo 2020.

Carica e determinata è la centrale azzurra Raphaela Folie, giunta al suo terzo Europeo: “La Russia è una squadra fortissima, ha delle altezze importanti e può contare su un attacco molto potente. Detto questo, noi abbiamo tante carte da giocarci, l’importante è mettere in campo la nostra miglior pallavolo. Come hanno detto Davide (Mazzanti) e alcune mie compagne, nel match contro la Slovacchia non abbiamo fatto bene, possiamo dire che non eravamo noi.

Da un certo punto di vista quella prestazione può averci fatto bene, adesso sappiamo che dobbiamo salire di livello. Nel gruppo c’è ancora più voglia di riscattarci e portare a casa la vittoria contro la Russia.
Sarà fondamentale crescere in attacco ed evitare gli errori banali, migliorando questi due aspetti sarà più facile esprimere il livello di pallavolo di cui siamo capaci.

Nella fase a gironi non sono mancate le prestazioni positive e, contro la Polonia, abbiamo fatto vedere delle cose importanti, vanno riconosciuti i giusti meriti alle nostre avversarie. Tutte noi siamo consapevoli di quello che possiamo dare e ce la metteremo tutta per andare avanti nel torneo. Rispetto ai precedenti Europei la lunghezza della competizione si fa sentire.

Le pause di due giorni tra una partita e l’altra tolgono un po’ di ritmo, io avrei preferito al massimo un giorno di riposo. Alla fine credo che così la competizione diventi più faticosa, nonostante i diversi giorni di recupero a disposizione. A livello personale, come ho già detto a Catania, trovare la forma fisica è stato molto importante: adesso posso concentrarmi più sulla pallavolo, che sul mio ginocchio.

Nel corso dell’Europeo il mio attacco non sta funzionando come nella qualificazione olimpica, però secondo me è importante, anche quando qualcosa non va per il meglio, far sentire alle compagne proprio contributo in termini di motivazione ed energia. Solo stando tutte assieme possiamo dare il meglio, sono convinta che con la Russia accadrà questo.

L’Italia da diverse edizioni non arriva alle semifinali, vogliamo mettere fine a questa serie negativa, soprattutto perché abbiamo tutte le qualità per battere la Russia e andarci a giocare le nostre chances nella fase finale di Ankara”.

In preparazione al quarto di finale contro la Russia, le azzurre oggi hanno svolto un allenamento tecnico all’Atlas Arena: impianto dove ha disputato tutte le gare della fase a gironi.

PRECEDENTI – In totale sono 74 i precedenti tra Italia e Russia con un bilancio per le azzurre di 23 vittorie e 51 sconfitte.

SEMIFINALI – Questi gli accoppiamenti per le semifinali: vincente Italia-Russia contro vincente Serbia-Bulgaria; vincente Polonia-Germania contro vincente Turchia-Olanda.

IL CALENDARIO E IL PALINSESTO DELL’EUROPEO 2019

QUARTI DI FINALE (4 settembre)

WQF 01 (Ankara) – Serbia – Bulgaria ore 16 (Diretta streaming DAZN)

WQF 02 (Ankara) – Turchia – Olanda ore 18.30 (Diretta streaming DAZN)

WQF 03 (Lodz) – ITALIA – Russia ore 18 (Diretta TV RaiDue e streaming DAZN)

WQF 04 (Lodz) – Polonia – Germania​ ore 20.30 (Diretta RaiSport + HD e streaming DAZN)

SEMIFINALI (7 settembre, Ankara)

Semifinale 1 – Vincitrice WQF 1 – Vincitrice WQF 3

Semifinale 2 – Vincitrice WQF 2 – Vincitrice WQF 4

FINALI (8 settembre, Ankara)

Finale 3°-4° posto

Finale 1°-2° posto

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE