Sarà Berlino a ospitare l’ultimo torneo di qualificazione maschile a Tokyo 2020

POLICARDO_LEAD

Di Redazione

Con un comunicato ufficiale la CEV ha definito che sarà la federazione tedesca a ospitare il prossimo torneo di qualificazione maschile alle Olimpiadi di Tokyo 2020: il torneo, che coinvolgerà otto squadre, sarà ospitato dalla splendida Max-Schmeling-Halle di Berlino, il tempio tedesco della pallavolo, sicuramente uno degli impianti europei più rappresentativi nonché sede della prima edizione delle Superfinals della Champions League che nel maggio scorso ha incoronato la Lube Civitanova e la Igor Novara.

Il torneo è già calendarizzato, come tutte le altre qualificazioni continentali, nella pausa di tutti i campionati, a cominciare dal 5 gennaio e coinvolgerà le migliori sette squadre del prossimo europeo che non si sono ancora qualificate per le Olimpiadi. La Germania, ovviamente, sarà presente di diritto in qualità di paese organizzatore. Italia, Russia e Polonia, che hanno già conquistato il loro spot nel torneo di qualche settimana fa, saranno escluse. Solo la squadra vincitrice potrà raggiungere Tokyo: all’Europa spettano infatti quattro posti.

La Max-Schmeling-Halle ha già ospitato il torneo europeo di qualificazione alle Olimpiadi nel 2016: vinse la Russia. Per la Germania allenata a Andrea Giani è una grandissima occasione. Il presidente della CEV Aleksandar Boričić si è detto felicissimo di questa decisione che conferma l’apporto trainante della Germania e della sua federazione per tutta la pallavolo europea.

Il presidente della Federvolley tedesca René Hecht ha invece ringraziato dell’onore e dell’impegno: “Berlino saprà essere come sempre all’altezza – ha detto Hecth – la città si dimostra sempre di più una vera capitale dello sport e della cultura ma soprattutto della pallavolo”.  

(Fonte: CEV.eu)

ISPEDIA_LEADERBOARD