Europei femminili: Germania già al primo posto, Slovenia e Azerbaijan qualificate agli ottavi

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto: CEV.eu

Di Redazione

Si giocherà oggi l’ultimo turno della prima fase dei Campionati Europei femminili, decisivo per quasi tutti i gironi. Intanto la Germania è la prima squadra a garantirsi il primo posto assoluto, grazie alla quinta vittoria ottenuta contro la Bielorussia. Spicca la clamorosa sconfitta al quinto set della Polonia di fronte al proprio pubblico contro il Belgio, mentre ottengono in anticipo il pass per gli ottavi Slovenia, Azerbaijan e Spagna (che sarà l’avversaria dell’Italia in caso di vittoria sulle polacche).

Pool A 
Tutto come da programma: le campionesse in carica della Serbia e la Turchia di Giovanni Guidetti si giocheranno il primo posto del girone nello scontro diretto in programma ad Ankara (Sports Hall già completamente esaurita). La Serbia si sbarazza della Grecia battendola per 3-0 (25-21, 25-17, 25-21) in meno di settanta minuti, con Terzic che decide di dare riposo a Ognjenovic: venti i punti per Boskovic, sedici per la Mihajlovic. Nella Grecia bene Vasilantonaki con ben 17 punti, insufficienti a tenere a galla le elleniche che chiudono il girone con due vittorie e sono sicure di accedere agli ottavi. Francia invece ormai eliminata dopo la pesante sconfitta per 3-0 con la Turchia (25-19, 25-19, 25-16) che gira quasi tutte le giocatrici a disposizione. Erdem miglior realizzatrice con 15 punti. Gli scontri diretti del turno di oggi decreteranno la prima classificata e chi tra Bulgaria e Finlandia accederà agli ottavi.
Le squadre con l’asterisco hanno già giocato tutte le gare del girone

Classifica: Serbia 4 vittorie (12 punti); Turchia 4 (11); Grecia* 2 (6); Bulgaria e Finlandia 1 (4); Francia* 1 (2).

Oggi in campo: ore 16.00 Bulgaria-Finlandia, ore 18.30 Turchia-Serbia.

Pool B 
Con l’Italia ferma per il turno di riposo, la grande sorpresa è la vittoria del Belgio per 3-2 (20-25, 27-25, 20-25, 25-21,17-15) sulla Polonia proprio alla vigilia dello scontro diretto tra le azzurre e la squadra padrona di casa. Nel Belgio, che chiude il girone con quattro vittorie, scatenata Britt Herbots con 33 punti. Polonia che recrimina sui molti errori nelle fasi decisive del match, in particolare nel terzo set. Smarzek-Godek come al solito top scorer della Polonia con 28 punti (42% in attacco). Gara decisiva anche per la Slovenia che batte l’Ucraina per 3-2 (22-25, 25-21, 18-25, 25-21, 15-8) e si mette al riparo da qualsiasi sorpresa: si tratta della prima storica qualificazione agli ottavi di finale nella storia dell’Europeo. Ucraina e Portogallo dunque già eliminate.

Classifica: Italia 4 vittorie (12); Belgio* 4 (11); Polonia 3 (10); Slovenia 2 (5); Ucraina* 0 (1); Portogallo 0 (0).

Oggi in campo: ore 18.00 Portogallo-Ucraina, ore 20.30 Polonia-Italia.

Pool C 
Anche l’Azerbaijan si assicura un posto agli ottava di finale: la squadra di Giovanni Caprara soffre ma conquista una vittoria preziosissima contro l’Estonia per 3-2 (25-20, 18-25, 25-22, 22-25, 15-11) grazie soprattutto alla solita Polina Rahimova, protagonista di ben 27 punti. L’Ungheria non riesce nell’impresa di conquistare una vittoria difficilissima contro la Croazia nonostante un terzo set giocato alla morte: finisce 3-0 per la squadra di Daniele Santarelli (25-20, 25-23, 35-33) che evidenzia ancora una volta una Samanta Fabris (25 punti) incontenibile. Estonia ormai eliminata, l’Ungheria sarà costretta a cercare un’impresa praticamente impossibile contro l’Olanda che punta a chiudere il girone al comando e con il pieno di vittorie.

Classifica: Olanda 4 vittorie (12); Croazia* 3 (10); Azerbaijan 3 (7); Romania 2 (6); Ungheria 1 (3); Estonia* 0 (1).

Oggi in campo: ore 15.30 Romania-Azerbaijan, ore 18.00 Ungheria-Olanda.

Pool D 
La grande attesa era per il ritorno in campo della Russia dopo la sconfitta subita lunedì dalla Germania: nessuna concessione alla Spagna battuta 3-0 (25-15, 25-19, 25-22) in 77’ al termine di una prestazione molto concreta ed essenziale. Spagna che accede comunque alla seconda fase. La Germania invece completa il suo percorso netto conquistando la quinta vittoria grazie a un successo per 3-0 sulla Bielorussia (25-10, 25-15,25-15) in una gara mai in discussione che vede Koslowski dare ampio spazio anche a quasi tutta la panchina. Eliminate, indipendentemente da quello che potrebbe essere il loro ultimo turno di gioco, Bielorussia e Svizzera: la sfida tra Slovacchia e Russia assegnerà la seconda piazza.

Classifica: Germania* 5 vittorie (14); Russia 3 (10); Slovacchia 3 (8); Spagna* 2 (5); Bielorussia e Svizzera 0 (1).

Oggi in campo: ore 15.30 Slovacchia-Russia, ore 18.00 Svizzera-Bielorussia.

(Fonte: CEV.eu)

Sandlovers_LEADERBOARD