La federazione coreana presenta denuncia alla FIVB contro le offese di Sergio Busato

Sandlovers_LEADERBOARD
World of Volley

Di Redazione

La Russia si è assicurata un posto alle Olimpiadi di Tokyo.

I giocatori e i membri dello staff tecnico erano felici dopo la vittoria e volevano condividere la gioia con la folla nel palazzetto.

Ma alcuni lo hanno fatto in modo inappropriato.

L’assistente allenatore Sergio Busato ha posato per una foto tirando indietro gli occhi con entrambe le mani, che è un gesto che viene solitamente utilizzato per deridere le caratteristiche fisiche del popolo asiatico.

I media coreani hanno sottolineato che è considerato un atto di razzismo.

La Korean Volleyball Association (KVA) ha deciso di protestare formalmente contro il comportamento razzista dell’allenatore russo, secondo quanto riferito dall’agenzia Yonhap . La denuncia è stata inviata agli indirizzi della Federazione internazionale di pallavolo (FIVB) e della Federazione di pallavolo russa (VFV), in cui KVA ha richiesto un’azione disciplinare nei confronti dell’italiano.

La FIVB sta valutando se intraprendere azioni disciplinari in merito alla celebrazione della vittoria. Abbiamo formulato una protesta formale al fine di prevenire il ripetersi di tali atti, ” ha detto il funzionario della KVA alla stessa agenzia di stampa.

Non era la prima volta che accadeva nel mondo della pallavolo. Due anni fa, la nazionale femminile serba ha celebrato la qualificazione per il Campionato mondiale FIVB 2018 proponendo una foto di gruppo in cui quasi tutti i giocatori hanno fatto lo stesso atto di Busato.

In seguito hanno spiegato che non hanno deriso gli asiatici, ma hanno solo dimostrato che faranno parte del campionato mondiale in Giappone.

(Fonte: www.worldofvolley.com )

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE