Giochi Panamericani, il Cile colpisce gli USA e fa male. Brasile con qualche affanno sul Messico

LEADERBOARD_GPCAR_2008

Di Redazione

È iniziato con una grande sorpresa il Torneo PanAmericano di Volley, uno dei tornei continentali più importanti di questa stagione che prelude alle Olimpiadi. Il torneo si svolge a Lima, in Perù e la grande sorpresa è stata senza dubbio la clamorosa vittoria del Cile sugli Stati Uniti, battuti per 3-1 (25-17, 25-17, 17-25, 25-22) al termine di una prestazione decisamente opaca e coma di errori da parte degli statunitensi (che giocano il torneo con la formazione B) che non hanno saputo dare continuità a un terzo set finalmente all’altezza delle aspettativa dopo le prime due frazioni perse in modo allarmante. Ben 34 gli errori americani a fronte dei 20 cileni con i sudamericani più efficaci in battuta, a muro e più precisi anche in ricezione. Miglior realizzatore per il Cile Vicente Parraguirre con 20 punti, suo fratello Tomas (nella foto) brilla con altri 13 palloni a terra. Nonostante molti errori lo schiacciatore Colton Cowell è il miglior realizzatore dei suoi con 17 punti.

Nell’ultimo match di giornata il Brasile  ha vinto 3-1 contro il Messico (25-23, 25-19, 22-25, 25-22) in un match ben più difficile di quello che sulla carta era lecito attendersi: Neto Aboubacar con 22 punti è stato il miglior realizzatore dei verdeoro con tre soli uomini in doppia cifra (anche Lucas Loh e  Matheus Bispo) e Thiago in regia. Barajas e Garay, rispettivamente 15 e 13 punti, i migliori scorer dei messicani. Prossimo turno che vedrà il testa a testa di vincitrici e sconfitte: Cile-Brasile e USA-Messico.

Partono male i padroni di casa che vengono battuti da Porto Rico, 3-1 (25-14, 25-20, 21-25, 25-11) in un match inaugurale che ha visto il Peru crollare alla distanza sotto i colpi di uno scatenato Maurice Torres, 31 punti e sette ace. Tralasciato un terzo set che ha visto i portoricani piuttosto disattenti e fallosi, la squadra centramericana ha dominati a tratti in modo quasi imbarazzante il confronto con un quarto set senza discussioni.

Dopo le polemiche riguardanti la nazionale maggiore che rimprovera alla propria Federazione sprechi, mancati pagamenti e carenze organizzative, l’Argentina rifila un secco 3-0 a Cuba (28-26, 25-22, 25-22) con parziali risicati e un gioco ben più combattuto e incerto di quanto non dica il punteggio. Argentina che ora giocherà con i padroni di casa del Perù mentre Cuba ha in programma il match con Porto Rico.

(Fonte: Norceca.net)

LEADERBOARD_GPCAR_2008