Cavaliere lo è sempre stato: Pieter Verhees ora è investito dall’Aluron Virtu Zawiercie

Spalding_Leaderboard

Di Redazione

Bel colpo dell’Aluron Virtu Zawiercie, squadra rivelazione della scorsa stagione di PlusLiga e che quest’anno farà il suo esordio nelle coppe europee giocando dai sedicesimi di finale della Challenge Cup: i cavalieri hanno messo sotto contratto Pieter Verhees, centrale di consolidatissima affidabilità ed esperienza che arriva da sette anni di massima serie italiana. Lo scorso a Ravenna, prima a Vibo e prima ancora a Monza, Verhees si è sempre messo in luce per la sua dedizione e il suo grande impegno. Il presidente del club sulle rive del Warta, Kryspin Baran è entusiasta dell’acquisizione: “Puntavamo a un centro più forte perché lo scorso anno alcune partite decisive le abbiamo perse proprio in questo settore e non potevamo trovare di meglio. Verhees è stato uno dei migliori centrali nel fortissimo campionato italiano nelle ultime stagioni. Siamo davvero felici che un giocatore così esperto, che ha trascorso sette stagioni in Italia, rappresentando per anni i colori del suo paese entri a far parte del nostro ‘esercito giurassico’. Pieter mi ha fatto un’ottima impressione. È una bella persona, molto positiva, un gran lavoratore: sono sicuro i nostri sostenitori non gli faranno sentire nostalgia di casa”.

Sicuramente Pieter Verhees, che da tempo ha un rapporto affettuoso con Edina Begic, schiacciatrice bosniaca della Saugella Monza, sarà molto rimpianto dai tifosi italiani dai quali era molto amato anche per la sua generosità. Famosa la sua lunghissima vacanza in bicicletta per la sensibilizzazione e la raccolta fondi per la ricerca sul cancro e le sue vacanze in posti lontani ed esotici che commentava con splendidi post sui suoi social. Il suo primo contributo social da Zawiercie è stato un annuncio in piedi sul terrapieno del castello: “Ora sono un cavaliere giurassico”.

(Fonte: Aluron Virtu Zawiercie Off)

Sandlovers_LEADERBOARD