Trento e le sue molte curiosità in vista di una nuova stagione di Superlega

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC
Foto: Trentino Volley - Trabalza

Di Redazione

Nella sua ormai ventennale storia, a Trentino Volley è successo raramente di disputare la gara valevole per la prima giornata di regular season lontano da Trento: quella a Ravenna del 20 ottobre sarà infatti appena la settima volta su venti occasioni. Il bilancio, fra l’altro, è assolutamente negativo, tenendo conto che solo in due circostanze è arrivato il successo: proprio a Ravenna il 27 ottobre 2013 (0-3) e a Monza il 28 ottobre 2015 per 3-1. Nelle altre quattro occasioni è arrivata la sconfitta: il 15 ottobre 2000 a Parma (0-3), il 30 settembre 2001 a Treviso (1-3), il 20 settembre 2003 a Latina (0-3) e il 30 settembre 2007 a Cuneo (0-3).

Il debutto in campionato ha regalato un sorriso a Trentino Volley in undici occasioni su diciannove: oltre alle due vittorie esterne già menzionate, vanno infatti aggiunte anche nove vittorie casalinghe: stagione 2002/03 (3-1 su Milano), 2008/09 (affermazione in tre set su Forlì), 2009/10 (3-1 su Latina), 2010/11 (vittoria per 3-0 su Castellana Grotte), 2011/12 (vittoria per 3-0 su Monza), 2013/14 (successo al quinto con Latina), 2014/15 (3-0 su Padova), 2016/17 (3-0 su Vibo) e 2018/19 (3-0 su Siena).

L’esordio in campionato al Pala De Andrè di Ravenna non rappresenta una novità per Trentino Volley: in passato, già nella stagione 2013/14 è capitato che la squadra gialloblù debuttasse in Romagna. In quel caso (27 ottobre 2013) si trattò del match programmato per la seconda giornata di regular season ma segnò l’effettivo esordio in campionato di Trento che, per impegni al Mondiale per Club, aveva posticipato il primo turno in casa con Latina. Il ricordo è particolarmente piacevole perché l’allora Diatec Trentino vinse per 3-0, facendo debuttare in prima squadra il diciassettenne Simone Giannelli. Nelle file avversarie giocava invece Klemen Cebulj, ora schiacciatore dell’Itas Trentino.

Nel calendario di SuperLega Credem Banca 2019/20 sono previsti sei turni infrasettimanali, in giorni feriali: 13 (quinta giornata, in casa con Piacenza), 20 (settima giornata, in casa con Padova) e 27 (nona giornata, a Latina) novembre, il 16 gennaio (quindicesima giornata, a Monza), 5 febbraio (diciannovesima giornata, in casa con Milano). Programmato durante la settimana pure l’incontro del 26 dicembre (quattordicesima giornata, in casa con Ravenna), che però sarà giocato in un giorno festivo.

Il 27 ottobre 2019 l’Itas Trentino sosterrà la prima partita casalinga di SuperLega Credem Banca. Era accaduto già nella stagione 2011/12 che il primo impegno fra le mura amiche della regular season gialloblù fosse contro una squadra brianzola. La circostanza era stata fortunata, visto che l’allora Itas Diatec Trentino superò l’Acqua Paradiso Monza in tre set il 25 settembre 2011

L’undicesimo mese del 2019 sarà un periodo particolarmente impegnativo per Trentino Volley e tutti i suoi tifosi. A novembre la squadra gialloblù scenderà infatti in campo ben sette volte per la regular season di SuperLega (tre in casa e quattro in trasferta, fra cui il derby dell’A22 a Modena previsto per domenica 24), con la possibilità di disputare un’ulteriore gara (l’eventuale finale di Supercoppa Italiana 2019, prevista per venerdì 1) qualora la squadra di Lorenzetti superasse in semifinale Perugia il giorno prima a Civitanova Marche. Calendario alla mano, nessun altro mese sarà così ricco di appuntamenti sino ai Play Off scudetto.

L’impianto di via Fersina aprirà nuovamente i battenti al grande volley nel giorno di Santo Stefano. Il 26 dicembre 2019 è infatti programmato il match valido per la quattordicesima giornata di regular season fra Itas Trentino e Consar Ravenna, che permetterà al pubblico trentino di godere dello spettacolo di SuperLega anche durante le festività natalizie. In passato l’impianto di via Fersina è stato protagonista di gare ufficiali il giorno dopo Natale anche nelle annate 2005 (Trento-Verona 3-1), 2010 (Trento-Treviso 3-0), 2012 (Trento-Perugia 3-1, quarto di finale di Coppa Italia), 2016 (Trento-Padova 3-1) e 2017 (3-1 su Monza).

Particolarmente suggestivo e curioso l’abbinamento proposto dal calendario in occasione dell’1 dicembre. Ad un anno di distanza dalla Finale del Mondiale per Club 2018, giocata a Czestochowa il 2 dicembre e vinta dai gialloblù per 3-1, alla BLM Group Arena si disputerà Itas Trentino-Cucine Lube Civitanova e nello stesso weekend sempre a Trento si giocherà anche la sfida di Serie A3 fra le stesse due Società.

L’undicesima giornata di regular season vedrà l’Itas Trentino ferma ad osservare il proprio turno di riposo, inserito come logica conseguenza della presenza di un numero dispari di squadre ai nastri di partenza. La squadra di Lorenzetti non disputerà gare ufficiali quindi né l’8 dicembre 2019 nè il 15 marzo 2020, approfittando della sosta forzata per preparare con maggiore cura il debutto casalingo in Champions (11 dicembre). Negli unici due campionati di Serie A1 con numero di squadre dispari a cui aveva preso parte in precedenza (quello 2009/10 con quindici squadre e quello 2014/15), Trentino Volley riposò rispettivamente alla decima e nona giornata.

Il cammino in regular season dell’Itas Trentino si concluderà al PalaBarton di Perugia il 29 marzo, come era accaduto già nelle regular season 2002/03 e 2009/10. In entrambe le circostanze arrivò una sconfitta in quattro set contro l’allora RPA: il 5 aprile 2003 ed il 21 marzo 2010.

La trasferta più comoda per l’Itas Trentino rimane quella di Verona: 90 chilometri che i gialloblù e i suoi tifosi affronteranno il 26 gennaio 2020, in occasione della quindicesima giornata di regular season. La più lunga sarà invece quella Vibo Valentia: oltre 900 km che verranno coperti fra pullman, aereo e pullman già il 3 novembre 2019.

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD