Un gradito ritorno in casa Olimpia Bergamo. Ecco Paolo Alborghetti

LEADERBOARD_GPCAR_2008
Foto Ufficio Stampa Olimpia Bergamo

Di Redazione

E’ un gradito ritorno quello di Paolo Alborghetti a Bergamo, centrale classe 1987 per 196 cm, partito proprio da Bergamo, paese natale, per sviluppare la sua ricca carriera, dalla serie B in Olimpia, passando anche per una serie A1 a Monza, poi da Tuscania e Civita Castellana, e per finire a Cantù e Cuneo dove si era riavvicinato a casa, ma non del tutto. Nella prossima stagione Paolo vestirà nuovamente la maglia del suo primo amore, quella di Olimpia, dove aveva mosso i suoi primi passi nelle giovanili della stessa società.

E dalle sue parole traspare proprio il suo senso di appartenenza a questi colori: “Da quando ho intrapreso il mio percorso fuori da Bergamo, ho sempre desiderato che la mia città calcasse i grandi palcoscenici della serie A, perchè è ciò che ha sempre meritato.”

Sogno che si è avverato 3 anni fa quando l’Olimpia ha cominciato da matricola in serie A e si è aggiudicata il titolo di sorpresa del campionato “Lì ho sperato di riuscire a tornare al più presto, lo confesso“.

Ma nel frattempo Paolo ha incontrato più volte l’Olimpia da avversario: “Sono rimasto piacevolmente colpito vedendo quanto a Bergamo il pubblico sia cresciuto in quantità, seppur restando sempre un pubblico partecipe come era sin dall’inizio e come lo ricordo anche nel femminile, è sempre stata un’arma in più della città, ma ricordo nell’ultima partita in casa che giocai contro Tuscania durante i play off promozione che il palazzetto era pieno, come non lo era mai stato, e recentemente ho ritrovato lo stesso clima moltiplicato per 10, e ne sono veramente orgoglioso. Penso che tutti insieme, nella mia città ci toglieremo grandi soddisfazioni.

Orgoglioso di questo rientro, le dichiarazioni a gran voce del ds Insalata, che punta sulla personalità carismatica di Alborghetti come traghettatore dallo spogliatoio al campo, oltre che come valida soluzione al centro alternato con Erati e Cargioli: “Quello di Paolo è un ottimo ritorno, è un atleta di grande esperienza con grandi doti tecniche e a livello umano, sarà sicuramente un rientro di grande impatto; avrà un ruolo positivo in campo e sarà di grande riferimento anche per la squadra. Paolo è bergamasco e rappresenterà un punto di unione sia con la Società che con la piazza e il pubblico bergamasco, e offrirà al mister una valida soluzione al centro”.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD – SOCAF-Acquarial_C