Pietro Maschio: “Questa Imoco sarà molto competitiva. Il Mondiale per Club? Abbiamo ricevuto un invito ufficiale”

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto Imoco Volley (Facebook)

Di Redazione

Conegliano è pronta a far vivere ai propri tifosi un’altra annata indimenticabile. Con un mercato estivo di tutto rispetto e un roster da far invidia a tutti, le “pantere” saranno impegnate su più fronti, uno di questo il Mondiale per Club, come lo stesso Presidente Maschio ha dichiarato al “Corriere del Veneto“.

L’Imoco Volley si prepara a vivere un’altra stagione da protagonista dopo essere stata una delle regine indiscusse del mercato con il colpo Egonu e le conferme delle sue stelle. Ne abbiamo parlato con il co-presidente e responsabile del mercato, Pietro Maschio.

Maschio, avete allestito un’Imoco da sogno? «Possiamo dire che ci siamo rinforzati, e non era certo facile migliorare la qualità del roster rispetto alla scorsa stagione. Ci dispiace per le atlete che hanno scelto di non continuare con noi, ma direi che questa Imoco sarà molto competitiva e cercheremo di migliorarci ancora».

L’altra grande sorpresa potrebbe essere il Mondiale per Club? «Sì, perchè abbiamo ricevuto un invito ufficiale e abbiamo dato la nostra disponibilità a partecipare. Sia chiaro una cosa: è un invito che viviamo senza ansia, ci sono quattro wild card, poi spetterà agli organizzatori scegliere i club che vorranno avere. Per noi potrebbe essere una bella occasione che arriva in un buon momento per farlo. Se invece non ci chiamassero non ci strapperemo sicuramente i capelli».

Per concludere come valuta il mercato delle altre italiane? «Il livello si è ulteriormente alzato rispetto al passato, e questo è un ottimo segnale. Busto ha fatto un salto di qualità altissimo, la stessa Monza ha inserito nel proprio roster atlete di spessore, senza dimenticarsi ovviamente di Scandicci che ha allestito una grande squadra riportando in Italia un’atleta come Bricio. E poi c’è Novara, che è forte come nel recente passato, ma con caratteristiche diverse. Ha perso Egonu, ma ha una giocatrice del calibro di Brakocevic e un roster molto interessante».

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC