Emanuela Fiore sarà ancora l’opposto dell’Hermaea Olbia

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Foto Ufficio Stampa DirectaSport

Di Redazione

Nell’ultima, sfortunata, stagione di A2 è stata sempre l’ultima ad alzare bandiera bianca. Con la sua proverbiale grinta è diventata in brevissimo tempo una beniamina dei tifosi del PalAltoGusto, e per questo motivo la società ha voluto fortemente la sua conferma: Emanuela Fiore sarà l’opposto titolare dell’Hermaea Olbia anche nel campionato 2019/2020. L’esperta giocatrice laziale, fresca vincitrice (da MVP) della Coppa Italia di Sand Volley 4X4 con la P2P Smilers Baronissi, guiderà, dunque, per il secondo anno consecutivo la squadra di Anile con i suoi attacchi precisi e potenti.

LA CARRIERA – Nata a Priverno (Latina) il 25 ottobre 1986, a 16 anni ha esordito in B1 nel Latina Volley. Parallelamente è passata anche per la rinomata fucina del Volleyrò Casal de Pazzi, dove nel 2003 ha vinto lo Scudetto Under 17. Successivamente ha difeso a lungo i colori della Sabaudia Pallavolo in Serie B prima di sposare, nel 2012/2013, la causa dell’IHF Frosinone, in Serie A2, dove ha avuto modo di giocare assieme alla nuova palleggiatrice biancoblù Francesca Bonciani. Dopo una breve parentesi alla Savino Del Bene Scandicci, sempre in A2, nel 2014 è scesa di categoria per accompagnare la VolAlto Caserta alla promozione dalla Serie B all’A2. Un grave infortunio l’ha costretta a ripartire dalla B: prima Terracina, poi all’Idea Volley Bologna le ha fatto guadagnare le attenzioni della Lilliput Settimo Torinese, compagine con cui ha potuto riabbracciare la massima serie. Nel 2017/18 ha conquistato una tranquilla salvezza con la Bartoccini Perugia, mentre nella sua prima stagione nell’Isola, Fiore è stata la 14esima miglior realizzatrice dell’A2 con 394 punti messi a terra in 86 set disputati.

In pochi posti sono stata bene come a Olbia – spiega Fiore qui ho trovato la giusta serenità per potermi esprimere al meglio in campo. Sono certa che la società riuscirà ad allestire un roster in grado di fare molto meglio rispetto allo scorso anno. La retrocessione è stata dura da smaltire, soprattutto per un’agonista come me, ma ora bisogna voltare pagina. Nonostante l’ultimo campionato sia andato male, sono felice di aver mantenuto dei buoni standard a livello di prestazioni. Mi fa piacere poter lavorare ancora con coach Anile, che già l’anno scorso ha saputo mettermi totalmente a mio agio. Conosco la nuova palleggiatrice Bonciani per averci giocato assieme a Frosinone e ne ho un buon ricordo. Negli ultimi anni è stata accanto a giocatrici importanti in Serie A1, e questo non potrà che averle fatto bene”.

Sull’esperienza nel Sand Volley 4X4: “Mi sento arricchita – ammette – sto respirando l’aria del grande volley, e al tempo stesso mi sto tenendo in allenamento per l’inizio della stagione indoor. Anche per questo non vedo l’ora di partire!”.

Emanuela Fiore è una ragazza che stimo molto – commenta invece il presidente Gianni Sarti sia come donna che come giocatrice, unisce la classe alla potenza ed è una vera agonista. Siamo particolarmente felici che abbia resistito alle tante sirene che hanno cercato di allontanarla da noi.

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_2008