VNL femminile: la Cina si arrende al quarto set. La finale sarà USA-Brasile

LEAD_Alfapaint_istit
Foto FIVB

Di Redazione

Saranno le campionesse in carica degli USA a contendere al Brasile la seconda edizione della Volleyball Nations League femminile, domani a Nanchino. Le statunitensi battono la Cina per 3-1 (25-11, 15-25, 25-17, 25-20) in una semifinale dall’andamento molto irregolare: tre set dominati dalla squadra vincente e un quarto equilibrato fino al 19-19, ma poi deciso da un devastante turno di servizio di Michelle Bartsch.

Notevole la capacità di reazione delle cinesi, che dopo un primo set da incubo riescono a rientrare in partita trascinate da Liu Yanhan (17 punti), e anche nel quarto rimontano un consistente svantaggio (15-11). Alla fine però hanno meglio gli USA, con Bartsch che sale in cattedra nel finale (4 ace) appaiando Annie Drews a quota 21 punti. Decisivo il cambio operato da Kiraly che dal terzo set inserisce in regia Jordyn Poulter al posto di Carlini, oltre a Dixon per Washington.

Domani alle 9 la finale per il terzo posto tra Cina e Turchia e alle 13.30 la finalissima. Brasile e USA si erano già affrontate nel girone iniziale, ma entrambi gli allenatori avevano mischiato le carte schierando le riserve: ora invece sarà battaglia vera. Entrambe le gare saranno trasmesse in diretta tv su Eurosport 2.

USA-Cina 3-1 (25-11, 15-25, 25-17, 25-20)
USA: Poulter 3, Dixon 3, Carlini 1, Larson ne, Drews 21, Thompson ne, Bartsch 21, Courtney (L), Foecke ne, Rettke ne, Washington 3, Robinson 15, Ogbogu 7, Lake (L) ne. All. Kiraly.
Cina: Diao 1, Yang 1, Hu, Gong 9, Wang 6, Liu X. 8, Yao, Zheng 5, Lin (L), Liu Y. 17, Duan, Ni (L), Du 3, Jin ne. All. An.
Arbitri: Maroszkez (Polonia) e Kang (Corea del Sud).

Sandlovers_LEADERBOARD