Campionati Mondiali: Menegatti-Orsi Toth ai sedicesimi, vincono Rossi-Carambula, cadono Ranghieri e Caminati

Spalding_Leaderboard
Foto FIVB

Di Redazione

Seconda giornata del Campionato Mondiale di Beach Volley ad Amburgo e secondo successo per Menegatti-Orsi Toth che conquistano agevolmente l’accesso ai sedicesimi di finale battendo in modo assolutamente netto le paraguaiane Michelle-Pati 2-0 (21-11, 21-12). Gara dominata da parte delle azzurre che grazie a un servizio praticamente perfetto mettono in costante difficoltà la difesa avversaria, sfruttando ogni singolo errore delle sudamericane. Match concluso in 27’. Domenica di riposo per le azzurre che chiuderanno lunedì la fase a gironi contro le padrone di casa Ittinger-Laboreur (ore 20.30) che stabilire la leadership del girone e ottenere un abbinamento più “morbido” nel match a eliminazione diretta.

Passeggiano Nicolai-Lupo che in nemmeno un quarto d’ora si sbarazzano della squadra di Mozambico, Soares-Nguvo, e iniziano nel modo migliore il loro percorso al mondiale in un girone non altrettanto semplicisse: 2-0 (21-12, 21-4) in una gara anche troppo comoda. Sicuramente più impegnativo sarà il test in programma domani alle 15 contro gli austriaci Seidl-Waller, al 19esimo posto nel ranking mondiale.

In campo anche Enrico Rossi e Adrian Carambula contro la squadra belga Koekolkeren-Van Walle. Gara equilibratissima fin dai primi scambi: primo set conquistato dai belgi vantaggi, premiati da una maggiore freddezza nelle fasi decisive; risposta splendida di Rossi-Carambula nel secondo set con un finale in crescendo che vede gli azzurri in scioltezza. Nel tie break sul turno di servizio di Rossi dall’8-7 gli azzurri inanellano un break di quattro punti davvero strepitoso: notevolissimo il muro di Rossi del 12-8. Da lì in poi la gara è in discesa e limitandosi a sfruttare i cambi pallagli azzurri portano a casa una vittoria importantissima: 2-1 (20-22, 21-18, 15-10) in 51’. Rossi-Carambula torneranno in campo lunedì alle 11 contro la coppia ceca Perusic-Schweiner battuta nel pomeriggio per 2-1 dalla coppia del Qatar Cherif-Ahmed che ha conquistato l’accesso ai sedicesimi. Gli azzurri vincendo questa gara hanno la concreta possibilità di accedere ai sedicesimi di finale.

Nella prima gara del tabellone del sabato Alex Ranghieri e Marco Caminati, reduci dalla sconfitta di ieri contro gli austriaci Doppler-Horst, sono costretti ad affrontare un turno proibitivo contro i russi Viacheslav Krasilinkov e Oleg Stoyanovskiy, numeri #2 del ranking FIVB alle spalle dei norvegesi Mol-Sanders.

Primo set che vede gli azzurri tenere testa agli avversari solo nella prima fase di gioco: con lo scorrere dei turni di servizio Stoyanovskiy prima e Krasilinkov poi rosicchiano un punto a ogni giro e complici anche un paio di errori degli azzurri chiudono sul 21-15 senza troppe ansie. Nel secondo set si gioca punto a punto e i russi, per la verità piuttosto inerti almeno inizialmente, impiegano dodici scambi per rompere l’equilibrio e conquistare il loro primo break: un gran muro di Stoyanovskiy vale il 10-7, break che si allunga con un attacco fuori misura di Caminati e un ace Stoyanovskiy. I russi alzando minimamente la loro soglia di attenzione e il livello di gioco e riescono a scavare un solco impossibile da rimontare impreziosendo di tanto in tanto il tutto con un paio di straordinarie difese di Stoyanovskiy. Finisce 2-0 per i russi che chiudono con un delizioso attacco in pallonetto di Krasilnikov su una difesa disperata degli azzurri che vale il match ball e un errore di Ranghieri in rete (21-15, 21-16).

(Fonte: FIVB.com)

Sandlovers_LEADERBOARD