Eugenio Tassan rimane in maglia gialloblù. Per il centrale sarà il sesto anno con la Tinet Gori Wines Prata

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Foto Ufficio Stampa Tinet Gori Wines Prata

Di Redazione

Per il sesto anno consecutivo la zona 3 gialloblù vedrà la presenza di Eugenio Tassan. Il 36enne centrale patavino presidierà anche nella prossima stagione il centro rete della Tinet Gori Wines, e i tifosi potranno ancora godersi il suo bell’anticipo sul primo tempo

Tassan-Prata un matrimonio che prosegue. Cosa ti spinge a rimanere fedele alla Tinet Gori Wines? Prata è stata la mia seconda casa per 6 anni. E’ stato facile decidere di rimanere”.

Sturam passa a fare il direttore sportivo ed arriva Cuttini. Che impressione ti ha fatto?“Ho parlato con Jacopo e l’impressione è stata da subito positiva. Sono sicuro saprà portare nuovi stimoli”.

Come ti sembra il nuovo roster ancora in formazione?“Il roster qui a Prata è sempre stato di livello. Credo che la dirigenza abbia lavorato sempre molto bene portando qui buonissimi giocatori. La riconferma di Marinelli, ad esempio, credo sia un ottima base per voler puntare in alto”.

Qual è l’obiettivo di squadra e il tuo personale per la prossima stagione?“Come squadra ci siamo sempre dati obbiettivi ambiziosi da quando sono qui…Forse l’anno scorso non conoscendo la categoria abbiamo dovuto abbassare il tiro. Ma penso che già dalla prossima stagione si possa chiedere molto a questa squadra. Il mio obbiettivo sarà quello di mettermi alla prova con l’età (36 ad agosto…) ed essere a disposizione del mister per quello che sono le mie caratteristiche d’attacco”.

Vuoi dire qualcosa ai tifosi?“Con i tifosi ho sempre avuto un bellissimo rapporto, ma Prata è una platea molto esigente in termini di gioco e risultati… Chiedo ai tifosi di continuare a tifare la propria squadra soprattutto nei momenti di difficoltà! Demo Vanti”.

(Fonte: comunicato stampa)

Spalding_Leaderboard