Matteo Battocchio è il nuovo allenatore di Cisano

LEADERBOARD_GPCAR_2008
Ufficio Stampa Cisano

Di Redazione

Dopo attente valutazione, la società cisanese ha scelto il tecnico classe 1985, originario di Torino, per affrontare questa nuova avventura in serie A3, una categoria tutta da scoprire e sicuramente non semplice visto l’alto livello delle squadre presenti.

Battocchio, reduce dalla sua prima esperienza in Superlega come secondo allenatore a Vibo Valentia, ha creato un vero e proprio ciclo vincente al Parella Torino, passando nei sei anni da head coach dalla serie B2 alla B e conquistando anche sul campo la promozione in A2 prima della rinuncia della società torinese all’iscrizione alla categoria.

Alla competenza tecnica mostrata dal nuovo tecnico, va unita anche l’esperienza con i più giovani visto che Matteo Battocchio dal 2017 è stato scelto come selezionatore regionale del Piemonte. L’arrivo del nuovo allenatore torinese è un chiaro segnale della voglia della Pallavolo Cisano di aprire un nuovo ciclo vincente con uno dei migliori giovani tecnici in circolazione.

Il presidente Carenini: “Trovato la persona giusta”

Crediamo di aver scelto la persona giusta per la squadra che abbiamo in mente di costruire – il presidente Giuseppe Carenini commenta così l’accordo con coach Battocchio -Sarà una squadra diversa rispetto agli ultimi anni, in cui resterà sempre una componente di esperienza ma con ampio spazio ai giovani. È una sfida importante per noi e siamo contenti che Matteo abbia accettato subito la nostra proposta perché è un allenatore con tutte le carte in regola per far bene e per crescere insieme. Non è stato semplice, anche per la folta concorrenza, ma pensiamo di aver trovato la persona giusta e perfetta per noi”.

Coach Battocchio: “Una scelta importante”

È una scelta importante e sono felice di averla presa – commenta l’allenatore Matteo Battocchio –Sono una persona a cui piace costruire qualcosa di importante fin dalle fondamenta e credo che qui a Cisano ci siano tutte le premesse per fare bene. Ho trovato una società ambiziosa dal punto di vista di un importante processo di crescita con la prima squadra per spostarsi sempre più verso un ambiente professionistico. Sono stato quindi convinto da questa forte volontà della società e dal fatto che non si tratta di una stagione fine a sé stessa, ma di un progetto a lungo termine da costruire insieme. Questa è la sfida che abbiamo scelto di prendere insieme e per me è veramente molto stimolante”.

Il curriculum di Battocchio parla chiaro: il tecnico torinese in sei anni da head coach ha creato un vero e proprio ciclo vincente al Parella Torino che è culminato quest’anno con la promozione in serie A3.

Nell’ultima stagione poi è arrivata l’esperienza in Superlega come secondo a Vibo Valentia. “Sono state due esperienze molto formative: a Torino abbiamo aperto un ciclo importante grazie alle due promozione e alla conquista della serie A2, anche se poi la società non si è iscritta alla categoria. Comunque abbiamo gettato insieme le basi per la promozione in A3 di questa stagione. A Vibo, invece, è stata un’esperienza diversa come assistente allenatore.

L’amarezza di questi anni è stata solo il fatto di non aver potuto guidare una squadra da primo allenatore in serie A2 e ora sono contento di poterlo fare a Cisano in A3 – conclude coach Battocchio, svelando i suoi due credi fondamentali –Il primo è che il lavoro paga sempre e se non lavori non ottieni niente. Il secondo è che ritengo fondamentale il rapporto con lo staff, i giocatori e con tutta la società. Infatti per me è importante lavorare bene con tutto lo staff, entrare in empatia con giocatori e creare un ambiente unito”.

CARRIERA

2018/2019 – 2° Allenatore a Tonno Callipo Vibo Valentia (Superlega)

2016/2018 – 1° Allenatore a Parella Torino (Serie B)

2013/2016 – 1° Allenatore a Parella Torino (Serie B1)

2012/2013 – 1° Allenatore a Parella Torino (Serie B2)

2008/2012 – 2° Allenatore a Parella Torino (Serie B2)

2006/2008 – 2° Allenatore a San Mauro Torinese (Serie B2)

Dal 2017 selezionatore regionale del Piemonte

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE