L’Italia si nasconde ad Ankara: netto 0-3 per le azzurre contro il Brasile

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC
Foto FIVB

Di Redazione

Prima vera battuta d’arresto per l’Italia nella Volleyball Nations League femminile. Le azzurre cadono in tre set contro il Brasile (21-25, 20-25, 23-25) nella partita inaugurale della pool di Ankara, al termine di una gara che le vede sempre costretta a inseguire: solo nel terzo set l’Italia è rimasta a lungo avanti, salvo poi arrendersi in volata.

Un ko che non fa male anche perché il CT Davide Mazzanti, a qualificazione già in tasca, ha dato spazio fin dall’inizio a una formazione rivoluzionata, con diverse giocatrici poco o per nulla utilizzate fino a questo momento. Tra le titolari Caterina Bosetti, Anna Nicoletti, Sara Alberti e Beatrice Parrocchiale, mentre le verdeoro si sono presentate con un sestetto molto vicino a quello tipo.

Nel sestetto azzurro si è distinta Elena Pietrini con 14 punti e il 50% in attacco, mentre nel Brasile la top scorer è stata Gabi (13 punti) mentre Natalia ha fatto segnare 10 punti in soli 2 set (9 su 12 attacchi). Con questo risultato l’Italia viene raggiunta proprio dal Brasile a quota 10 vittorie e 31 punti; questa sera la Turchia (che giocherà alle 20 contro il Belgio) avrà l’opportunità di passare da sola al comando della classifica.

1° SET – L’Italia si è schierata in campo con Orro in palleggio, opposto Nicoletti, schiacciatrici Pietrini e Caterina Bosetti, centrali Alberti e Fahr, libero Parrocchiale.        
In avvio di partita la ricezione azzurra ha sofferto la battuta delle sudamericane e l’Italia si è trovata sotto (3-6). Con il passare del gioco la nazionale tricolore è cresciuta e grazie a un’efficace Anna Nicoletti si è portata in parità (11-11). Le azzurre e le avversarie hanno viaggiato a stretto contatto sino al (15-15), quando il Brasile ha allungato (15-18). Mazzanti ha sostituito la diagonale Orro-Nicoletti con Malinov-Sorokaite e il cambio ha prodotto buoni (18-19). Nel finale a fare la differenza è stato il muro sudamericano che ha respinto il tentativo di rimonta dell’Italia (21-25).

2° SET – Nella seconda frazione la coppia Natalia-Gabi ha spinto il Brasile avanti, costringendo le ragazze di Mazzanti all’inseguimento (11-14). Il muro italiano non è riuscito a togliere ritmo alla nazionale verdeoro, sempre in pieno controllo del gioco (14-18). Le sudamericane non hanno concesso opportunità a Orro e compagne che hanno dovuto cedere (20-25).        
3° SET – L’Italia, dentro Chirichella per Alberti, è salita di livello e con carattere ha risposto colpo su colpo alle brasiliane (9-8). La difesa azzurra ha ben controllato l’attacco avversario e così le ragazze di Mazzanti hanno preso il comando (16-14). Il vantaggio tricolore è durato pochi scambi, il Brasile infatti ha risposto prontamente e tutto è tornato in equilibrio (22-22). Le fasi finali hanno premiato le sudamericane, brave a sfruttare la prima palla set utile (23-25).

Brasile-Italia 3-0 (25-21, 25-20, 25-23)
Brasile: Mara 7, Macris 1, Lara Nobre ne, Ana Paula 6, Roberta, Gabi 13, Tainara 1, Natalia 10, Amanda 1, Leia (L), Ana Beatriz Correa 9, Lorenne 3, Natalia Araujo (L), Mayany Cristina ne. All. Zé Roberto.
Italia: Sorokaite 2, Alberti 5, Malinov, De Gennaro, Orro, Bosetti C. 9, Chirichella 2, Danesi ne, Fahr 7, Pietrini 14, Bosetti L. ne, Sylla (L) ne, Parrocchiale (L), Nicoletti 12. All. Mazzanti.
Arbitri: Rolf (USA) e Bernaola Sanchez (Spagna).

Sandlovers_LEADERBOARD